/ Cronaca

Cronaca | 24 giugno 2022, 07:21

Sanremo: perdita d'acqua da un mese al porto dei pescatori, Rivieracqua è intervenuta ma si perdono litri e litri (Foto e Video)

Chi vive la banchina portuale avrebbe anche chiesto l’intervento di Rivieracqua. Alcuni lavori sono stati eseguiti ma la perdita non è mai cambiata, rimanendo come si vede nelle immagini.

Sanremo: perdita d'acqua da un mese al porto dei pescatori, Rivieracqua è intervenuta ma si perdono litri e litri (Foto e Video)

In momenti come questo, in cui la presenza dell’acqua è appesa a un filo, ogni singola perdita è ovviamente una ferita grave per poter far fronte comune alla risorsa più preziosa per la vita.

Mentre le previsioni per l’estate sono pessime, in virtù della scarsità d’acqua negli invasi e negli acquedotti montani, la scoperta di una perdita copiosa da circa un mese nella zona portuale è davvero drammatica. Difficile capire, per noi comuni mortali, quanti litri di liquido vengono dispersi direttamente in mare nel rivolo d’acqua che si vede nelle immagini e nelle foto che vi proponiamo.

Sicuramente sono molti, tenuto anche conto che come detto, qualsiasi quantitativo possa essere è comunque un peccato vedere tutta quell’acqua che finisce in mare. Secondo alcuni testimoni che frequentano il porticciolo dei pescatori di Sanremo, la fuoriuscita dell’acqua sarebbe costante da almeno un mese.

Chi vive la banchina portuale avrebbe anche chiesto l’intervento di Rivieracqua. Alcuni lavori sono stati eseguiti ma la perdita non è mai cambiata, rimanendo come si vede nelle immagini. Sembra, sempre secondo testimonianze raccolte nella zona, che il guasto sarebbe attribuibile a un tubo tra i baretti e la banchina dove, alcune settimane fa si sarebbero allagate alcune ‘celle’ utilizzate dai pescatori.

Rivieracqua ha confermato che la perdita è di acqua potabile e che, purtroppo, guasti simili sono presenti anche in altre zone. Sono oggetto di interventi da parte dei tecnici ma, l’obsolescenza delle tubazioni e i tanti problemi a cui dover ottemperare, non aiutano di certo. E’ ovvio che, come al nostro occhio, una perdita del genere balza a tutti e sarebbe opportuno evitarla. Soprattutto in questo periodo di grave siccità.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium