/ Politica

Politica | 23 marzo 2022, 12:17

Ventimiglia: lunedì prossimo l'On. Paita torna a parlare di viabilità, dalle valli la richiesta di un Ddl per la manutenzione

Il Sindaco di Pigna: "Bisogna intervenire nelle comunicazioni tra le diverse valli del nostro entroterra, su quella parte di strade dove, in caso di forti acquazzoni, si creano problemi e gravi danni sul piano idrogeologico".

Ventimiglia: lunedì prossimo l'On. Paita torna a parlare di viabilità, dalle valli la richiesta di un Ddl per la manutenzione

Si torna a parlare di viabilità, lunedì prossimo in Comune a Ventimiglia con il Deputato di ‘Italia Viva’ e presidente della nona Commissione (Trasporti) alla Camera, Raffaella Paita. Il parlamentare spezzino torna nella città di confine dopo l’incontro del settembre scorso e parlerà ancora una volta con i sindaci del territorio.

Sul tavolo ci sarà sicuramente l’Aurelia Bis, l’importantissima arteria che, da tempo, è attesa nell’estremo ponente e per la quale si parla da alcuni mesi del suo prolungamento da Sanremo verso Ventimiglia.

L’Onorevole Paita si sposterà poi a Pigna, in Val Nervia per parlare della cosiddetta ‘viabilità minore’ che poi tanto minore non è perché è fondamentale per chi vive nell’entroterra. Nelle ultime settimane è arrivato l’ok per lo sfalcio delle strade, riconoscendo ai comuni una certa cifra a chilometro.

Dalla Val Nervia, proprio in attesa della visita dell’Onorevole Paita, è nuovamente intervenuto il Sindaco di Pigna Roberto Trutalli: “Si devono fare degli investimenti importanti – ha detto – perché da anni le strade versano in pessime condizioni. Bisogna intervenire nelle comunicazioni tra le diverse valli del nostro entroterra, su quella parte di strade dove, in caso di forti acquazzoni, si creano problemi e gravi danni sul piano idrogeologico. Sarebbe interessante un Disegno di Legge, che desse questo tipo di possibilità, sulla manutenzione straordinaria delle strade”.

Nella nostra provincia, lo ricordiamo, abbiamo un patrimonio di strade militari unico: “La viabilità verso l’alta montagna dovrebbe essere un biglietto da visita. Noi abbiamo in provincia 900 km di strade, ma buona parte di queste sono ex militari che salgono a 2.000 metri di altitudine. Vedo tanta pubblicità sulla ‘Via del Sale’ ma anche da noi abbiamo percorsi su estensioni enormi in tutto l’entroterra. Chiediamo solo un Ddl specifico sulla viabilità interna anche con finanziamenti mirati ai comuni”.

Oltre all’Aurelia Bis, una strada di collegamento fondamentale per le città della costa, i sindaci dell’entroterra chiederanno un intervento per le strade di montagna: “Lo farò personalmente perché si deve trovare, anche nella riforma degli enti locali con il nuovo assegnamento dei compiti e dei finanziamenti alle Province, un capitolo ben specifico. Dobbiamo finanziare la messa in sicurezza delle strade dell’entroterra, sia per chi vive in montagna che per chi sceglie i nostri luoghi per trascorrere le vacanze”.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium