/ Economia

Economia | 28 novembre 2021, 12:49

Mattia Mavimatt e la sua 'Poltrona UFO': un salto nell'ignoto con un'azienda come tante ma a ben guardare...

Ogni anno Marco (padre), Vilma (madre) e Mattia (figlio), implementano la loro collezione con l'inserimento di altri prodotti. L'obbiettivo? Quello di crescere ma di rimanere sempre fedeli alla loro origine di artigiani.

Mattia Mavimatt e la sua 'Poltrona UFO': un salto nell'ignoto con un'azienda come tante ma a ben guardare...

Passione, sacrificio ed un salto nel buio: quando guardi la POLTRONA UFO tutto questo non lo vedi e neanche lo intuisci, perché, sulla carta, Mavimatt, è un'azienda come tante ma a ben guardare...

Mattia Travaini, classe 1992 fonda MAVIMATT nel 2013. Mattia, ceo e fondatore del marchio, discende da due generazioni di artigiani in fatto di arredamento; infatti già suo padre e prima ancora suo nonno realizzavano semilavorati per aziende limitrofe. Per 30 anni avevano realizzato prodotti per altri con l'attività di famiglia, ora però il desiderio di realizzare qualcosa di personale si era fatto prepotentemente strada, era giunto il momento di compiere una svolta.

Padre e figlio, avevano in mente di attuare qualcosa di nuovo. Volevano creare un prodotto di nicchia, realizzato interamente in Italia, nello specifico in Veneto, pensato per soddisfare la voglia dei consumatori di avere un oggetto d'arredo dal design unico, fatto a mano ed interamente personalizzabile. Il progetto era chiaro, ma la sua realizzazione ancora lontana. "Cercavamo un'idea che tardava ad arrivare" mi confessa Mattia.

Lo sconforto stava prendendo il sopravvento dopo quasi un anno passato alla ricerca di un prodotto che avesse le caratteristiche adatte per il lancio del marchio, avevano speso ore e ore di riunioni, idee e ragionamenti ma inutilmente. Poi, in un giorno come tanti, durante uno di quei meeting, venne loro fra le mani un oggetto regalatogli anni prima da un vecchio collaboratore.

UN REGALO DAL VALORE INASPETTATOUn ingegnere di Milano, accanito fumatore, col quale Marco (il papà di Mattia) aveva lavorato per realizzare insieme un pannello di alluminio alveolare, gli aveva regalato, durante uno dei loro incontri, un manufatto che ora gli aveva dato la giusta ispirazione. Nel collaborare si era creato anche un rapporto di amicizia, alchè, dopo mesi Marco aveva avuto il coraggio di chiedere in regalo questo oggetto particolare che lo incuriosiva da tempo e che l'ingegnere portava sempre con sé nella sua ventiquattrore. Il posacenere in questione aveva la caratteristica di mantenere la posizione inclinata, poiché anche se fatto basculare ritornava sempre alla collocazione iniziale.

LA POLTRONA UFO
Ecco allora prendere forma un'idea folle: realizzare una poltrona che avesse la stessa capacità del posacenere di mantenere l'inclinazione. L'idea c'era ma per realizzarla ci vollero quasi due anni e mezzo di ricerca e sviluppo, infatti sul mercato non c'era nessun prodotto similare, bisognava inventarsi tutto, sia dal punto di vista ingegneristico sia dal punto di vista dei materiali. A metà del 2015 MAVIMATT era finalmente pronta per testare il gradimento del suo prodotto di punta, fu così che la poltrona venne postata sui suoi canali social:  prima della fine dell'anno ricevettero il primo ordine di 4 elementi per un rivenditore di Abu Dhabi. Dopo il primo momento di euforia per l'ordine ricevuto, si andava a delineare un nuovo problema: al momento avevano solo un prototipo rudimentale e non dei campioni realizzati appositamente per la vendita. 

UN SALTO NEL BUIO
Grazie a questo primo ordine, MAVIMATT ha avuto i mezzi per realizzare le prime poltrone UFO. "Sono stati mesi incredibili, lavoravamo giorno e notte" mi racconta Mattia. Sì perché, ora che l'occasione di realizzare il loro sogno si stava concretizzando, la paura di non farcela aumentava. "Ci siamo presi un rischio" mi confessa "non eravamo certi di riuscire a rispettare la data di consegna".

La POLTRONA U.F.O. o meglio oggetto di design non identificato, è stato il primo brevetto MAVIMATT certificato come UNICO a livello mondiale, infatti non esiste al mondo un altro arredo che abbia la stessa concezione. La struttura di U.F.O. è realizzata completamente in vetroresina o in carbonio.La fibra di carbonio e vetro rendono la struttura molto forte e rigida ma allo stesso tempo leggera. Per il rivestimento della seduta viene utilizzata pelle primofiore italiana o tessuti pregiati. La caratteristica più incredibile del design dello chassis è che la maggior parte della poltrona rimane priva di attrito, il che rende U.F.O. un unico elemento, leggero e agile.

Ogni anno Marco (padre), Vilma (madre) e Mattia (figlio), implementano la loro collezione con l'inserimento di altri prodotti. L'obbiettivo? Quello di crescere ma di rimanere sempre fedeli alla loro origine di artigiani. MAVIMATT vuole essere una risposta per chi cerca arredi esclusivi dal design unico e personalizzato per la casa o per il settore alberghiero. Ad oggi MAVIMATT vende in tutto il mondo, la sua POLTRONA U.F.O. esiste in svariate versioni tutte super esclusive, visibili sulla pagina Instagram (che conta 56,5 MILA followers ndr.) o sul loro sito www.mavimatt.com

“I’ve found that nothing in life is worthwhile unless you take risks. Nothing."(Nelson Mandela). Per qualsiasi informazione, consiglio o approfondimento, puoi contattami su Facebook, Instagram o visitare il mio blog: http://alessandracanelli.it 
Se sei un giovane stilista emergente e hai un prodotto nuovo da lanciare, scrivimi  in redazione alla mail fashion@targatocn.it

(photo courtesy of Mattia Travaini)

Alessandra Canelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium