/ Cronaca

Cronaca | 19 luglio 2021, 13:55

Un gruppo di residenti sul lungomare di Ventimiglia: “Costretti a vivere con le finestre chiuse in piena estate a causa del parcheggio e della musica sfrenata”

Gli abitanti della zona chiedono "provvedimenti urgenti perché preoccupati per la nostra sicurezza ed incolumità personali"

Un gruppo di residenti sul lungomare di Ventimiglia: “Costretti a vivere con le finestre chiuse in piena estate a causa del parcheggio e della musica sfrenata”

Continua l’incubo per gli abitanti ventimigliesi residenti nei pressi del parcheggio sul lungomare dove un tempo sorgeva l’ex calzaturificio ‘Taverna’.

"L’area in totale abbandono e degrado - scrivono i residenti della zona - è un pericolo per la nostra salute a causa del sollevamento di polveri che si depositano sui balconi degli edifici circostanti e potenzialmente pericolose per la salute di tutti. Della questione ne abbiamo informato l’ASL, il Comune, l’ARPAL e il proprietario dell’area ceduta in comodato. Risultato? Tutti sembrano indifferenti al problema. La stessa Amministrazione comunale risulta essere miope a tutto ciò. A completare il degrado stanno contribuendo gli immancabili schiamazzi notturni e le frequenti risse degli avventori dei due locali circostanti: l’ultima questa notte, verso le ore 3.00, ha coinvolto un quarantina di persone ed è stata particolarmente violenta, costringendoci ad uscire, allarmati, sui balconi. Chiediamo provvedimenti urgenti perché preoccupati per la nostra sicurezza ed incolumità personali".

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium