ELEZIONI COMUNE DI TAGGIA
 / Cronaca

Cronaca | 21 maggio 2021, 17:08

Questione migranti: la proposta dell'Assessore Fazzari di Vallecrosia "Un centro a 50 km dal confine"

Secondo l'Amministratore che ha partecipato alla riunione Anci con gli altri Sindaci "Serve una campagna mediatica che informi i migranti sui rischi che corrono al confine con la Francia, che li respinge giustamente"

Questione migranti: la proposta dell'Assessore Fazzari di Vallecrosia "Un centro a 50 km dal confine"

Un centro di accoglienza a 50 chilometri dal confine, dove portare tutti i migranti ed una campagna mediatica importante, per far capire ai profughi l’impossibilità di attraversare il confine.

E’ questa la proposta fatta ieri, all’incontro che si è svolto all’Anci, dal rappresentante del Sindaco di Vallecrosia, l’Assessore alla Sicurezza Antonino Fazzari. “Il primo messaggio che ho voluto mandare agli altri colleghi – ha detto – anche in qualità di ex esponente delle forze dell’ordine al confine, è il cattivo messaggio che sta passando in Italia verso gli extracomunitari. Ovvero quello che i profughi possono passare il confine. Il mio suggerimento è stato quello di applicare le normative, in particolare quella di Shengen che prevede che la prima struttura deve essere a 50 km dal confine. Ovviamente deve essere un centro fatto in un certo modo, con assistenza medica e altro, ma non in carico ai comuni. Deve essere gestito dalla Prefettura visto che il problema è nazionale, anzi direi europeo. Noi stiamo peccando, sul piano politico nazionale, lasciando i migranti a loro stessi, senza un minimo di assistenza. E l’ordine pubblico non può certo essere scaricato sui comuni. Non escluderei nemmeno la possibilità di un commissariamento della struttura, in modo che possa avere il controllo delle forze dell’ordine della zona”.

“Serve anche personale specializzato – prosegue Fazzari - che, cogliendo nelle città i migranti, possano essere accompagnati nel centro a 50 km, dove possono essere aiutati, visto che circolano senza mezzi di sussistenti. E la Francia ha ragione a respingerli perché, se i profughi vengono forniti di permesso umanitario in Italia è anche giusto che vengano gestiti in Italia. Non basta essere bravi e buonisti a farli entrare ma dobbiamo poi dargli l’assistenza necessaria, altrimenti finiscono ovviamente per delinquere, altrimenti non hanno mezzi per vivere. Il messaggio che deve essere diramato è proprio quello di far capire ai migranti che non possono passare il confine ma che non possono nemmeno girovagare senza meta. E non dimentichiamo che le forze dell’ordine hanno le mani legate, senza poter fare più di tanto. E’ anche sbagliato affidare questo tipo di servizio ai privati che, abbiamo visto in alcuni casi spingono alcune persone a lucrare sul fenomeno”.

Secondo l’Assessore vallecrosino è proprio l’Anci che deve trovare una soluzione al problema: “Ma non dove fossilizzarsi sull’idea di sparpagliare i profughi nei comuni limitrofi. Dobbiamo spiegare chiaramente che, se arrivano a Ventimiglia non vengono solo respinti dai francesi ma anche da noi, verso il centro di accoglienza a 50 km. Oggi sta passando il messaggio che, con un campo nella città di confine i migranti possono arrivare, essere rifocillati e aiutati e, poi, possono tentare di andare in Francia”.

“Io ho voluto condividere la mia idea – termina Fazzari – anche se non so se è stato colto o meno dagli altri sindaci. Spero che, una volta raccolto il messaggio, se ne possa parlare alle prossime riunioni anche se dalle risposte ci sia una sorta di idea simile alla mia per vedere di contenere la problematica. Noi dobbiamo capire che, se uno straniero arriva senza documenti in Italia, non possiamo fare nulla con le espulsioni che possono durare anni”.

Lunedì e martedì è prevista una nuova riunione per formalizzare il pensiero comune per trovare la soluzione alla problematica legata alla massiccia presenza dei migranti al confine che, quasi certamente, aumenterà nelle prossime settimane con il miglioramento del tempo e delle temperature.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium