/ Cronaca

Cronaca | 11 maggio 2021, 21:26

Ventimiglia: riunione dei capigruppo con un nulla di fatto, Scullino "Nei prossimi giorni incontrerò il Prefetto"

Forza Italia e 'Lista Scullino' si sarebbero dichiarati possibilisti sul campo di accoglienza mentre la Lega è ovviamente contraria

Ventimiglia: riunione dei capigruppo con un nulla di fatto, Scullino "Nei prossimi giorni incontrerò il Prefetto"

Maggioranza divisa sul campo di accoglienza per migranti e opposizione che critica con forza l’operato dell’Amministrazione, al termine della riunione dei capigruppo che si è svolta questa sera, anche dopo i fatti avvenuti domenica scorsa, con l’aggressione di tre persone ai danni di un migrante.

Una riunione che, a detta dell’opposizione, non è quasi servita a nulla: “Secondo me sono state due ore perse e non capisco perché la maggioranza ci ha chiamato. Non hanno idee pur sapendo che ci sia un problema di immigrazione e, quanto accaduto domenica non cambia nulla. Sicuramente i tre possono essere stati spronati da un clima di odio, però la situazione attuale con l’aumento degli sbarchi e dei transiti sulla rotta balcanica, aumenterà il problema”.

Durante l’incontro tutte le parti hanno espresso la propria posizione con una condanna unanime a qualsiasi atto di violenza o di intolleranza. Emerge in generale la preoccupazione per il fenomeno che un’amministrazione comunale non può gestire da sola. Il timore è quello che, dopo l’alluvione e l’emergenza sanitaria in atto, ora una nuova ondata, di un problema che in realtà esiste da tempo, possa complicare ulteriormente le cose, considerando i nuovi sbarchi registrati di recente.

Le diverse riflessioni hanno naturalmente affrontato anche il discorso della necessità di un centro di transito che ha trovato pareri a favore e pareri contrari.

Il Sindaco ha ascoltato il punto di vista di tutti i presenti e adesso si attende infatti un’ulteriore incontro che il primo cittadino avrà, nei prossimi giorni, col Prefetto al quale consegnerà tutte le sensazioni e le considerazioni raccolte durante la riunione affinché si possa insieme trovare la giusta soluzione: “Anche se i cittadini – ha detto Scullino - sono esasperati e indignati, la città di Ventimiglia rimane come sempre una città accogliente e solidale. Un’anime la condanna categorica agli atti di violenza. Non si ritiene, se non cambia qualcosa, che con l’apertura del centro di accoglienza si possa modificare questa cosa. Il 22 di luglio il Prefetto l’ha chiuso. Il centro non ha ottenuto il risultato sperato in quanto la gente andava a dormire e mangiare al centro ma poi si riversava in città. Tutti i consiglieri sono intervenuti con sensibilità diverse, naturalmente c’è chi parla  sotto il profilo umanitario giustamente, c’è chi non lo ritiene, c’è chi sostiene che con l’apertura del centro non si ottiene nessun risultato e c’è chi sostiene che anche se non raggiunge il risultato sfama questa povera gente. Per quello che è successo siamo tutti contrariati e indignati”.

D’Eusebio ha terminato: “Si è parlato solo di un aumento delle forze dell’ordine ma non penso che si debba pensare solo a militarizzare la città. La Lega ha confermato il suo no al centro di accoglienza mentre Forza Italia e la ‘Lista Scullino’ sembrano più possibilisti. C’è stata anche la proposta di portare i migranti in altri campi, ma non so quanto sia fattibile. Tutta la minoranza ha confermato che il campo non è la soluzione definitiva ma, almeno una parte dei profughi potrà stazionare all’interno”.

Diego Lombardi - Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium