/ Cronaca

Cronaca | 02 aprile 2021, 07:11

E' scattata la zona 'rossa': controlli su strade, autostrade e ai confini già iniziati ma qualcuno riesce ad aggirarli (Foto)

Le immagini del nostro Tonino Bonomo a Latte lo testimoniano, con molte auto parcheggiate francesi per pochi minuti, giusto il tempo di comprare le sigarette e tornare indietro.

E' scattata la zona 'rossa': controlli su strade, autostrade e ai confini già iniziati ma qualcuno riesce ad aggirarli (Foto)

I controlli sono già scattati a seguito dell’ordinanza della Regione che, da mercoledì ha vietato l’accesso alle seconde case per chi arriva da fuori regione ma, dalla mezzanotte di oggi si è instaurata anche la zona ‘rossa’ (domani in tutta Italia) e, ovviamente, le forze dell’ordine li intensificheranno ulteriormente.

Sulle strade e sulle autostrade oltre che alle uscite dei caselli ma anche ai confini con la Francia, tutte le forze dell’ordine scendono in campo per tentare di evitare che ci siano i classici ‘furbetti’. Intanto a Ventimiglia nelle ultime giornate sono stati intensificati i controlli, anche se i francesi (soprattutto i tabagisti) le tentano tutte per superare il confine e comprare le sigarette. Le foto del nostro Tonino Bonomo a Latte lo testimoniano, con molte auto parcheggiate per pochi minuti, giusto il tempo di comprare le ‘bionde’ e tornare indietro. Non tutti riescono a passare e sono molti quelli che lo fanno in perfetta regola, ovvero con un tampone negativo, come prescrive la normativa.

In molti tentano la via dell’autostrada, decisamente meno controllata, anche se una pattuglia di Polizia o altre forze dell’ordine c’è sempre. Da oggi, sicuramente, i controlli aumenteranno e sarà più difficile eluderli. Cosa si potrà e non si potrà fare?

E’ vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori in zona rossa, nonchè all'interno degli stessi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità come motivi di salute. Rimane consentito, in ambito regionale, lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno in un arco temporale compreso fra le 5 e le 22 e nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle già conviventi oltre ai minori di 14 anni e alle persone con disabilità o non autosufficienti.

Fatta salva l’ordinanza emanata dalla Regione (Divieto di spostamenti dal Comune di residenza, domicilio o abitazione verso altri comuni della Liguria nonché gli ingressi e gli spostamenti delle persone non residenti, per raggiungere le ‘seconde case’ in ambito regionale, salvo che per comprovati motivi di necessità o urgenza; divieto anche alle imbarcazioni ormeggiate nei porti della regione oltre che a roulotte, camper e bungalow) sono vietati anche gli spostamenti fuori dal Comune ma si può uscire dalla propria abitazione soltanto per motivi di salute, lavoro e necessità (tra i quali rientra la possibilità di fare sport, accompagnare i figli dai nonni e assistere persone bisognose).

Il coprifuoco rimane invariato dalle 22 alle 5 e, anche in questo caso, non si può uscire di casa se non per motivi di salute, lavoro e necessità con sanzioni da 400 a 1.000 euro. Sono aperti, anche in zona rossa, i negozi di alimentari (sia ipermercati che al dettaglio), quelli di prima necessità, edicole, tabaccai, farmacie, parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri. Gli unici negozi di abbigliamento aperti rimangono invece quelli di biancheria intima e per l’infanzia (fino a 16 anni). Chiusi nei festivi e prefestivi i centri commerciali (come in arancione).

Gli esercizi di ristorazione (ristoranti, bar, gelaterie e pasticcerie) sono chiusi al pubblico tutto il giorno ma è possibile l’asporto (fino alle 18 per le bevande e alle 22 per gli alimenti) e la consegna a domicilio. Per quanto riguarda le visite, nonostante la zona rossa saranno concesse le visite in casa una volta al giorno, fino a due persone ed entro i confini della Regione. Si potrà fare sport in forma individuale, ma soltanto in prossimità della propria abitazione. Vietate le passeggiate all’interno del Comune e lontano da casa.

COPRIFUOCO
È previsto dalle 22 alle 5;

SCUOLE
Nidi, scuole materne, elementari e prime medie in presenza;

SPOSTAMENTI FRA REGIONI
Vietati gli spostamenti fra regioni ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute;

SPOSTAMENTI/VISITE AD AMICI E PARENTI
Visite a casa di amici e parenti vietati (nei giorni 3, 4 e 5 aprile è permesso recarsi presso un'altra abitazione privata all'interno della Regione, una sola volta al giorno, in massimo due persone oltre ai minori under 14 conviventi), salvo quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute; obbligo dell'autocertificazione per qualunque tipo di spostamento;

BAR E RISTORANTI
Consumo al tavolo sempre vietato;
Asporto nei bar consentito fino alle 18;
Asporto nei ristoranti e pizzerie consentito fino alle 22;
Consegna a domicilio sempre consentita;

PARRUCCHIERI ED ESTETISTI
Chiusi

 

NEGOZI E CENTRI COMMERCIALI
Chiusura di tutti i negozi al dettaglio ad eccezione di quelli che vendono beni di prima necessità;
Apertura dei soli mercati di genere alimentare;
Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi elementari, tabaccherie ed edicole al loro interno;
Sospensione delle attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e nelle tabaccherie.

Come già sottolineato ieri e con molte seconde case riaperte, vedremo se effettivamente la zona rossa (di fatto con poche restrizioni in più rispetto all'arancione) se i casi di positività scenderanno, visto che ieri bastava muoversi per le città della nostra provincia per accorgersi della moltissima gente in giro, sulle spiagge, sui lungomare e semplicemente nelle vie del centro, con traffico a livelli di vere e proprie vacanze pasquali. Noi ci auguriamo che i provvedimenti possano bastare e se, come probabile, gli assembramenti si ripeteranno, come agiranno le Istituzioni?

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium