/ Cronaca

Cronaca | 02 marzo 2021, 09:01

Dal Principato di Monaco: controlli ai confini nel weekend per evitare l'esodo dalla Francia ferma con il lockdown (Foto)

Decisamente ridotto (-45%) il flusso rispetto ai fine settimana precedenti. Sono state 245 le auto e 45 i viaggiatori in treno respinti. Tutti senza sanzioni i controlli nei ristoranti.

Dal Principato di Monaco: controlli ai confini nel weekend per evitare l'esodo dalla Francia ferma con il lockdown (Foto)

Come annunciato la settimana scorsa, nell’ultimo weekend sono stati rinforzati i controlli di accesso al Principato di Monaco, con l'obiettivo di garantire la regolamentazione del traffico ed evitare un potenziale afflusso dalla Francia, visto che le regole della lotta al Covid-19 sono diverse.

“Si tratta sia di garantire la sovranità di Monaco - ha affermato il ministro di Stato Pierre Dartout - che ha deciso di non attuare il lockdown come le Alpi Marittime. Contestualmente abbiamo voluto mostrare solidarietà alle autorità francesi con il controllo dell'accesso al Principato che contribuisce a far rispettare la regola francese dei viaggi limitati a 5 km e un'ora”.

A qualsiasi residente delle Alpi Marittime, proveniente da un comune a più di 5 km da Monaco, è stato rifiutato l'accesso al territorio monegasco. C'era stata un po’ di tolleranza per gli abitanti dei comuni limitrofi, che sono arrivati per acquistare i beni di prima necessità, come autorizzato dal decreto prefettizio delle Alpi Marittime.

Per eseguire i controlli, nel fine settimana sono stati mobilitati quasi 70 agenti di polizia. Ogni persona non residente che desiderava entrare nel Principato, doveva avere una prenotazione alberghiera e un test molecolare negativo inferiore alle ultime 72 ore. Controlli che sono stati effettuati sugli accessi stradali, ferroviari e aerei. Le operazioni di controllo si sono concentrate nella fascia compresa tra le 10 e le 17, con il volume di passaggio ai confini che sono stati in netto calo rispetto al weekend precedente (45% in meno).

In totale sono stati effettuati più di 4.000 controlli, tra cui: 2.500 veicoli e 245 respingimenti, 410 alla stazione ferroviaria e 45 persone respinte. Controllati anche 555 clienti di ristoranti (tutti in regola). Nessuna infrazione nei ristoranti, nonostante il numero significativo di controlli, che testimonia il rispetto delle misure decretate e il discreto rispetto del lockdown del fine settimana sulla costa. I controlli dovrebbero essere ripetuti nel prossimo weekend.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium