ELEZIONI COMUNE DI SANREMO
 / Economia

Economia | 17 dicembre 2020, 12:41

Ventimiglia: una nuova piattaforma online a servizio dei commercianti, nasce ventimigliashopping.com

Servirà per aiutare i negozianti che hanno subìto danni con l’alluvione, in vendita anche i prodotti ammalorati ma ancora buoni

Le immagini della conferenza stampa

Le immagini della conferenza stampa

La tecnologia al servizio dei commercianti. Il progetto nato da un’idea di Patrizia Sciolla, presidente dello Zonta di Bordighera-Ventimiglia, ha come proposito quello di unire coloro che hanno subito danni dall’alluvione e ridare fiducia attraverso un linguaggio innovativo alla città. La piattaforma web www.ventimigliashopping.com si propone di pubblicizzare i negozi e i loro prodotti a prezzi vantaggiosi con l’opportunità di farsi conoscere e poter vendere anche i beni ammalorati. Ha seguito il progetto l’agenzia ‘Gorilla’ di Vallecrosia, partner creativo che segue il cliente dalla promozione a livello locale a quello internazionale.
L’idea di ventimigliashopping.com è quella di creare una community digitale sfruttando tutti i canali per entrare ‘viralmente’ all’interno dei negozi. Manager del prodotto è Serena Surace, web marketing specialist.

Ad ospitare l’evento è la sala consiliare del comune di Ventimiglia gremita (seduta si e seduta no) dai rappresentanti delle categorie. Un primo passo per quello che è ormai il mondo della vendita online e anche per il futuro commerciale di Ventimiglia.“Un’iniziativa importantissima considerata la situazione che c’è stata - ha commentato il vice sindaco Simone Bertolucci - iniziativa promossa dai cub della zona, Patrizia Sciolla ha avuto l’intuizione e la piattaforma offre la possibilità ai commercianti in difficoltà. Un’idea lodevole che speriamo si possa implementare grazie all’intervento di tutta l’amministrazione”.

La notizia è che il sito è già uscito e sono tutti impegnati nella vendita - ha poi aggiunto Patrizia Sciolla - io stessa ho comprato i prodotti ammalorati, la merce è messa bene non ha subìto danni. L’idea nasce casualmente, dopo l’alluvione sono venuta a dare una mano a pulire delle bottiglie e ho capito che il problema era enorme. Mi è venuto in mente di unire i negozianti per la stessa causa utilizzando la rete. C’erano anche dei ragazzi di Cremona che pulivano, il problema si è sentito ovunque non solo a Ventimiglia. Ho proposto l’idea, cercato e trovato fiducia. L’ho estesa a tutti i club della zona con esito positivo e molta emozione da parte di tutti. Il Comune mi ha fornito i nomi dei negozi più colpiti, tra loro c’è stata molta solidarietà. I fondi che ho recuperato hanno permesso, grazie anche all’agenzia ‘Gorilla’, che si è dimostrata solidale e fortemente ha creduto nella causa. Abbiamo radunato i club e siamo riusciti a realizzare un sito che durerà un anno. Siamo felici di questo progetto. La mia idea è che questo dia unione ai commercianti, è un’idea vincente e spero possa continuare. Lo Zonta ha dato il via e Sanremo è stata madrina dell’evento, vicina a noi”.

Un multisito con nove negozi, nove famiglie, che hanno subìto danni - ha dichiarato Serena Surace - la piattaforma dà la possibilità di entrare in maniera virtuale nei negozi. ‘Gorilla’ ha subito sposato il progetto perché crede nella solidarietà e alla cooperazione fra le persone. All’interno della piattaforma i negozi potranno inserire nel corso del tempo i prodotti e gli utenti, dunque, possono visualizzare e contattare il negozio. C’è anche la disponibilità da parte dei commercianti a eseguire video call per mostrare prodotti e prenotare. Tante modalità che ormai conosciamo. Obiettivo primario è facilitare vendita della merce alluvionata tuttavia assolutamente vendibile e in ottimo stato”.

Tecnicamente resta aperta la possibilità ad altri negozi che hanno subìto danni di inserirsi all’interno del sito insomma nulla vieta di discutere col Comune l’eventuale entrata di altre attività.

Ringrazio la Dott.ssa Sciolla, l’unione fa la forza e quando si è colpiti da eventi come l’alluvione subita bisogna rimboccarsi le maniche e darsi da fare. Ringrazio tutti i club service, lavoreremo affinché il progetto possa andare avanti. Il mio auspicio è che, a seguito di questo, possa nascere qualcosa di duraturo nel tempo, il covid c’è ancora e questo tipo di vendita è preferibile e vuole essere anche un modo per sfidare il gigante Amazon. Ci impegneremo a creare tavolo tecnico con l’amministrazione per portare avanti questo progetto” conclude un entusiasta assessore al Commercio, Matteo De Villa.

Diego Lombardi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium