/ Attualità

Attualità | 20 giugno 2020, 07:11

Imperia: monitoraggio delle acque, a Imperia e Diano alcune zone non passano il test e scatta il divieto di balneazione

Hanno entrambi ottenuto la bandiera blu, che attesta tra le altre particolarità, la qualità delle acque. Eppure in una zona di Imperia e di Diano Marina è arrivata la bocciatura dell'Arpal all'esame del monitoraggio delle acque di balneazione in Liguria

Imperia: monitoraggio delle acque, a Imperia e Diano alcune zone non passano il test e scatta il divieto di balneazione

Hanno entrambi ottenuto la bandiera blu, che attesta tra le altre particolarità, la qualità delle acque. Eppure in una zona di Imperia e di Diano Marina è arrivata la bocciatura dell'Arpal all'esame del monitoraggio delle acque di balneazione in Liguria.

A Imperia, a non passare l'esame sono le zone del Prino, sul molo parallelo alla costa, l'isola centrale e la foce del torrente. L'assessore all'ambiente Laura Gandolfo ha chiesto l'applicazione in via cautelativa, dell'ordinanza di divieto di balneazione. Nel frattempo si attende l'esito delle controanalisi che potrebbero arrivare già oggi. La problematica sembrerebbe sia emersa in seguito al maltempo dei giorni scorsi.

Divieto cautelativo di balneazione anche a Diano Marina precisamente nella zona denominata “Molo Cavour”. Secondo i prelievi dell’Arpal infatti, i parametri attestanti la presenza di Escherichia coli erano di molto superiori il valore limite che è di 500 mpn/100ml. In quell’area infatti le analisi hanno attestato il valore di 20.000 mpn/100ml, mentre per gli enterococchi intestinali le analisi sono ancora in corso.

Nelle more il sindaco Giacomo Chiappori ha emanato un’ordinanza con il divieto temporaneo di balneazione del tratto del litorale oggetto del campionamento. Si tratta nello specifico di una zona a confine con il comune di Imperia dove comunque non c’è una spiaggia, ma che ora è stata comunque interdetta alla balneazione.

Il primo cittadino ha inoltrato questa ordinanza oltre alla polizia municipale anche a Rivieracqua, gestore unico del servizio idrico integrato del comune di Diano Marina “affinché - è scritto nell’ordinanza - proceda urgentemente ala verifica del corretto funzionamento nella zona oggetto di campionamento”. Entro lunedì’ comunque sono attese dall’Ente le contro-analisi dell’Arpal sul punto di campionamento del molo Cavour affinché si faccia il punto esatto per la balneabilità dello stesso.

In provincia di Imperia, l'esito negativo al monitoraggio Arpal è arrivato anche per la foce del torrente Nervia e per la spiaggia libera di Camporosso.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium