/ Cronaca

Cronaca | 31 marzo 2020, 07:14

Coronavirus: 3mila euro dai Comuni delle valli Argentina e Armea per i dispositivi di protezione da donare alle infermiere dell'Ospedale di Sanremo

Le amministrazioni di Triora, Molini di Triora, Montalto Carpasio, Bajardo, Ceriana e Badalucco hanno risposto all'appello lanciato pochi giorni fa dai mariti delle infermiere dell'Ospedale di Sanremo.

I paesi delle valli Argentina ed Armea hanno risposto all'appello lanciato pochi giorni fa, dai mariti delle infermiere dell'Ospedale di Sanremo (LINK). I 96 firmatari della lettera lamentavano l'assenza di dispositivi di protezione idonei per le mogli impegnate nell'emergenza Coronavirus.

Un appello che non è passato inosservato agli amministratori dell'Unione dei Comuni, l'ente che riunisce Triora, Molini di Triora, Montalto Carpasio, Bajardo, Ceriana, così come al Comune di Badalucco. Le amministrazioni comunali si sono autotassate, arrivando a mettere insieme ben 3mila euro.

Questa somma, è stata immediatamente destinata all'acquisto di Dispositivi di Protezione Individuale. Nella giornata odierna è atteso l'arrivo delle prime scatole di questo materiale: mascherine, calzari, tute ed occhiali. “Un’altra corsa dell’Unione che da subito si è attivata per assumere gli atti idonei per poter operare con celerità ed urgenza, badando più alla sostanza che alla forma come è doveroso fare di fronte all’emergenza. - commenta il funzionario responsabile, Valter Pastorelli - L’acquisto del materiale è già stato disposto ed entro domani si provvederà a fare le consegne all’Ospedale, adesso si corre a fare gli atti”.

Stefano Michero

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium