/ Attualità

Attualità | 16 novembre 2019, 07:17

Taggia contro la violenza di genere, a dicembre la mostra 'Com'eri vestita?' ed a gennaio aprirà un Punto Donna

Un ambito quello delle politiche per le pari opportunità che trova fortemente impegnata la presidente del consiglio comunale tabiese, Laura Cane che nell'ultimo anno ha seguito in prima persona molte iniziative.

Laura Cane

Laura Cane

Con l'esposizione contro la violenza di genere 'Com'eri vestita?' e l'apertura di un Punto Donna, Taggia ancora una volta dimostra attenzione verso le donne. Un ambito quello delle politiche per le pari opportunità che trova fortemente impegnata la presidente del consiglio comunale tabiese, Laura Cane che nell'ultimo anno ha seguito in prima persona molte iniziative.

Il tema delle pari opportunità riguarda le donne ma non solo. Nell'ultimo anno abbiamo approfondito tematiche importanti e di estrema attualità
– spiega la presidente Laura Cane - che riguardano da vicino molte famiglie, penso all’adesione all'adesione alla Giornata Mondiale della consapevolezza sull'Autisimo ed alla Giornata Mondiale sul diabete. Malattie che non devono essere sinonimo di diversità ma anzi devono essere viste ed affrontate in modo inclusivo: pari opportunità e pari trattamenti sociali”.

Pensando alle iniziative per sensibilizzare le persone sulla violenza di genere, tra pochi giorni ricorrerà esattamente un anno dall'inaugurazione della panchina rossa posizionata davanti a Villa Boselli grazie alla collaborazione che si è instaurata con lo Zonta Club di Sanremo. “Un rapporto proficuo che ha portato anche alla realizzazione di un roll up, una stampa con un messaggio forte che esporremo anche quest'anno all’entrata della casa comunale, per evidenziare come questa amministrazione comunale ed i cittadini che rappresenta, dicano fermamente 'no' alla violenza sulle donne. Una volontà che abbiamo attuato portando in consiglio comunale, l'adozione della 'Carta dei Diritti della Bambina'. Una proposta che con orgoglio posso dire che è stata votata all'unanimità dai miei colleghi consiglieri”.

Due ulteriori iniziative si concretizzeranno nel breve periodo. A gennaio prenderà il via un'importante servizio per le donne di tutte le età: il Punto Donna. La prossima settimana sarà siglata la convenzione tra il Comune di Taggia e le numerose associazioni aderenti a questo progetto, Fidapa Bpw Italy sezione Sanremo, CNA Imperia, Associazione Italiana Donne Medico.

“Sarà un momento importante per la nostra comunità. - sottolinea Laura Cane – Il Punto Donna rappresenta prima di tutto un progetto volto a dimostrare vicinanza alle donne di qualsiasi età, offrendo sensibilità, ascolto ma soprattutto un aiuto concreto per superare gli ostacoli del quotidiano o in un particolare momento di difficoltà. I dettagli di questo servizio saranno al centro di un convegno che ci vedrà impegnati in prima linea a partire dal nuovo anno, insieme al mondo associativo del territorio”.

Inoltre, a dicembre, ci sarà anche un evento particolare dedicato alla sensibilizzazione sulla violenza di genere. Arma di Taggia è stata scelta per ospitare “What Were You Wearing'”, ‘Com’eri vestita?". Un'esposizione particolare che da alcuni anni viene allestita in giro per l'Italia. Si tratta di una mostra dove vengono raccontate le storie di abusi, accanto a degli abiti che rappresentano l'abbigliamento indossato dalla vittima della violenza. Un racconto forte per un messaggio altrettanto significativo contro il falso pregiudizio che queste donne avrebbero potuto evitare uno stupro se fossero state vestite in modo meno provocante.

“Questa particolare mostra sarà allestita a Villa Boselli nel fine settimana dell’8 dicembre. Si tratta di una iniziativa organizzata dallo Zonta Club di Sanremo e quindi ci tengo a ringraziare in particolare la presidente Cinzia Papetti. Questa esposizione è stata appoggiata dallo Zonta International che quest'anno festeggia i suoi primi cento anni e nasce dalla collaborazione con l’associazione milanese Libere Sinergie. La nostra cittadina è stata scelta tra i luoghi simbolo d'Italia per ospitare questo importante momento che spero possa far riflettere” - conclude Laura Cane.

Stefano Michero

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium