/ Attualità

Attualità | 12 marzo 2018, 08:39

Approvato dal Comune di Triora il protocollo di intesa per gli interventi di consolidamento del rio Bavera

Il comune di Triora si è fatto parte diligente in quanto nonostante l’infrastruttura sia di proprietà delle Province di Imperia e Cuneo, a causa delle problematiche delle stesse relative a risorse, personale ecc, grazie alla cessione temporanea data dalle stesse al Comune ha dato la propria disponibilità a progettare ed eseguire gli interventi, che per un piccolo comune non è cosa da poco con un ufficio tecnico a dodici ore settimanali.

Approvato dal Comune di Triora il protocollo di intesa per gli interventi di consolidamento del rio Bavera

L’Amministrazione Comunale di Triora, dopo diversi mesi di lavoro, ha finalmente approvato il protocollo di Intesa tra Regione Liguria, Regione Piemonte, Provincia di Imperia, Provincia  di Cuneo, Comuni di Triora e Briga Alta per gli interventi di consolidamento del ponte sul rio Bavera, tra la Provinciale 100 di Imperia e la 154 di Cuneo  a seguito degli eventi alluvionali del 24 novembre 2016.

La Regione ha assegnato 400.000 euro di contributi al comune di Triora, finalizzati alla realizzazione indagini geognostiche del versante di Monesi di Triora per 72.000 euro, lavori urgenti di messa in sicurezza del ponte e studi geotecnici e strutturali sul Ponte per 240.000 euro, lavori di consolidamento (1° stralcio) per 88.000 euro. La provinca di Imperia ha dato l'assenso alla temporanea dismissione del tratto di strada interessato ed il Comune di Triora si occuperà di fatto di tutte le fasi di progettazione e realizzazione dei lavori.

Il comune di Triora si è fatto parte diligente in quanto nonostante l’infrastruttura sia di proprietà delle Province di Imperia e Cuneo, a causa delle problematiche delle stesse relative a risorse, personale ecc, grazie alla cessione temporanea data dalle stesse al Comune ha dato la propria disponibilità a progettare ed eseguire gli interventi, che per un piccolo comune non è cosa da poco con un ufficio tecnico a dodici ore settimanali.

Questo perché l’Amministrazione stessa, come scritto a suo tempo anche nel programma elettorale, ritiene prioritario che Monesi torni fruibile ed accessibile. Ci vorranno comunque parecchi mesi per progettazione e primi interventi di sicurezza minimali che si spera siano sufficienti per poter riaprire il ponte stesso al transito anche se con limitazioni che si dovranno inevitabilmente adottare.

L’Amministrazione comunale di Triora ha lavorato molto per poter cercare di ridare un accesso a Monesi partecipando costantemente ai numerosi incontri (uno ogni mese circa) e redigendo parte degli atti necessari. L’Amministrazione Comunale di Triora ha ringraziato la Regione Liguria ed in particolare agli assessori Giampedrone e Scajola oltre ai funzionari arch. Marco Cassin e Ing. Gianfranco Floriddia che hanno messo in campo le risorse economiche necessarie e il proprio impegno personale, al Comune di Briga Alta che ha collaborato attivamente, alla Regione Piemonte che metterà in campo a breve un ulteriore finanziamento di importo di 100.000 euro, al vicino comune di Mendatica che seppur non direttamente coinvolto nella  problematica del Ponte ha seguito e collaborato alla risoluzione del  problema,alle province di Imperia e Cuneo.

I ringraziamenti del Comune sono andati anche ai tecnici incaricati ingegneri Fulvio Fusini, Alessio De Melas, Luca Romano, Manuela Alberti, Ing. Barla, geom. Gianfranco Secondo e Vittorio Vezzaro oltre che agli uffici comunali ed in particolar modo al geom. Paolo Basso, al rag. Valter Pastorelli, alla dott.ssa Francesca Stella, Segretario Comunale ed alla dott.ssa Simona D’Urbano che ha assistito nell’importante seduta di Giunta del 6 marzo. “Un ringraziamento – termina l’Amministrazione - va a tutto il Consiglio Comunale, maggioranza ed opposizione, che relativamente a Monesi ha remato fino ad oggi tutti nella stessa direzione”.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium