ELEZIONI COMUNE DI SANREMO
 / Politica

Politica | 12 dicembre 2012, 10:34

Imperia: Giordano (Pd) al Sel "Nessuno può pensare di imporre al Pd i tempi della propria agenda politica"

Leale ma altrettanto duro l’intervento di Riccardo Giordano, capogruppo in consiglio provinciale e membro della segreteria provinciale Pd in vista delle prossime elezioni amministrative di Imperia "La responsabilità prevalga sugli interessi di partito".

Riccardo Giordano

Riccardo Giordano

“L’alleanza presente e futura  con Sel è per noi un’alleanza naturale, mai messa in discussione, ma nessuno può pensare di imporre al Pd i tempi della propria agenda politica, tantomeno di porre veti sui metodi di confronto con le altre forze politiche contrarie al centrodestra  né pretendere di  ipotecare il programma del  governo futuro  della città”. E’ leale ma altrettanto duro l’intervento di Riccardo Giordano, capogruppo in consiglio provinciale e membro della segreteria provinciale Pd in vista delle prossime elezioni amministrative di Imperia.     

"Il Partito Democratico è consapevole dell’importanza che assumono le prossime elezioni amministrative per la città di Imperia è sta lavorando per creare una proposta politica che sia credibile, affidabile  e vincente - prosegue Giordano - Forse qualcuno non ha ancora capito che non è più tempo di sprecare energie in giochini da mestieranti della politica perché la posta in gioco è troppo preziosa: si tratta di liberare la città dai vecchi vizi e dai soliti mali, di governare  per davvero il cambiamento e di avere molto più riguardo di quello avuto sino ad oggi  per i nostri figli e nipoti".

"Di questo si tratta,  e tutte le forze che negli anni si sono opposte a Scajola, Sappa e Strescino hanno l’obbligo di assumere atteggiamenti e impegni che siano all’insegna della grande  responsabilità  nei confronti degli imperiesi.

Prima viene il bene della città di Imperia e poi quello dei singoli partiti.

Se queste basi sono condivise tutto il resto rappresenta qualcosa che è distante chilometri dalla sensibilità del nostro elettorato e di quello che vuole contribuire a dare una svolta alla città".

"Quanto al continuo riferimento da parte di SEL alle  lacerazioni interne del Partito Democratico e alle critiche dirette ed indirette che inesorabilmente ci vengono rivolte ci permettiamo di far notare che i  singoli partiti  hanno, evidentemente,  al loro interno diversi livelli di partecipazione e di democrazia. Gli italiani possono decidere tra il modello Grillo 5 Stelle o  il modello del Partito Democratico".

Ogni partito è un’insieme di idee, di valori, di persone; è insomma una comunità, un villaggio - conclude Riccardo Giordano - E i villaggi che non perdono occasione di  parlare male dei villaggi a loro vicini e amici rischiano seriamente  l’isolamento".

Federico Marchi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium