/ Politica

Politica | 16 novembre 2019, 18:58

Il sindaco di Terzorio Valerio Ferrari a Torino per le 'Proposte Shock' di Italia Viva "Si è parlato anche di Liguria"

Il fondatore, Matteo Renzi, ha organizzato questo appuntamento nel capoluogo piemontese presso il Teatro dei Ragazzi, dove ha voluto presentare quelle che sono state ribattezzate come 'proposte shock' per il rilancio dell'Italia.

Il sindaco di Terzorio Valerio Ferrari a Torino per le 'Proposte Shock' di Italia Viva "Si è parlato anche di Liguria"

“Siamo al lavoro. Preferiamo parlare più di cosa vogliamo fare per il Paese che non delle strutture interne. In Liguria, a Genova, lunedì ci sarà un primo evento con Elena Bonetti, Ministro alle Pari Opportunità e la famiglia”.

E' questo il commento a caldo di Valerio Ferrari, giovane sindaco di Terzorio che ieri si trovava a Torino, come Amministratore ligure insieme alla consigliera comunale di Savona, Barbara Pasquali, durante l'evento di presentazione di Italia Viva in Piemonte. Il fondatore, Matteo Renzi, ha organizzato questo appuntamento nel capoluogo piemontese presso il Teatro dei Ragazzi, dove ha voluto presentare quelle che sono state ribattezzate come 'proposte shock' per il rilancio dell'Italia. 

7 punti su cui concentrarsi e che saranno al centro del testo di legge che sarà presentato il prossimo 15 gennaio (Il documento completo è scaricabile in fondo all'articolo ndr). “Ci sono 74miliardi di opere bloccate – sottolinea Ferrari - la maggior parte per colpa della burocrazia le altre perchè manca una piccola quota per chiudere i progetti. Così si è parlato anche di Liguria. Dal nostro punto di vista le opere strategiche finanziate sono il raddoppio ferroviario nella tratta tra Andora Finale e la Gronda di Genova. Ritengo che in questo ambito sia fondamentale riuscire ad inserire anche il completamento dell'Aurelia Bis un progetto che interessa tutta la Riviera di Ponente. Altrettanto importante il discorso sugli investimenti destinati ai porti, 3miliardi ed agli aeroporti, 4miliardi. Intervenire su questi hub vuole dire far crescere l'economia ed il commercio, incentivando e migliorando il movimento di persone e merci. Se cresce l'economia crescono anche le entrate dello Stato e quindi si può investire in altre opere o ridurre le tasse. Ad esempio, nel piano proposto si parla di investimenti sul porto di Genova e Savona, con una partecipazione pubblica a 550milioni e privata a 400milioni”.

“Altri aspetti che interessano anche il nostro ponente ligure sono i 25.9 miliardi di soldi stanziati a livello nazionale per la cura del territorio. E' il momento si smetterla di agire esclusivamente con il risarcimento danni quando è ormai troppo tardi. Bisogna intervenire per tutelare il territorio, andando ad agire con opere strategiche. - prosegue Ferrari - Un problema purtroppo di attualità considerando la tragica situazione che sta vivendo Venezia in queste ore, dove si è tornato a parlare del Mose, la grande incompiuta, così  come l'impermeabilizzazione di piazza San Marco, uno dei luoghi simbolo dell'Italia. Sempre di territorio si è parlato delle azioni contro lo spopolamento del territorio, un problema che posso testimoniare in prima persona, in quanto Sindaco di una piccola realtà dell'entroterra. La proposta è semplice quanto importante: investimenti in servizi essenziali, opere strategiche per le famiglie e per evitare alle persone di dover abbandonare i piccoli paesini, andando ad aiutare i comuni che proporranno progetti virtuosi, in particolare si è parlato di destinare 3miliardi in 3 anni, per le scuole e 2miliardi per gli ospedali”.

Un focus e tanti spunti sull'economia. Il messaggio di Italia Viva è di semplificare e velocizzare gli investimenti. “E' vero però ci tengo a precisare che questa non sarà una contromanovra rispetto a quanto previsto. Si tratta di spunti che Italia Viva vuole dare al Governo ed al Parlamento. In questo lasso di tempo presenteremo le proposte al territorio, coinvolgendo i cittadini, gli imprenditori, le amministrazioni e le associazioni, con l'obiettivo di ricevere anche suggerimenti e contributi" - conclude Ferrari.

Files:
 Italia viva SHOCK 15novembre2019 (6.2 MB)

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium