/ Politica

Politica | 10 novembre 2019, 14:56

Visita della Regione in Valle Argentina: il Presidente Toti "Siamo vicini ai paesi, pronto il 'Patto per le Valli' (Foto e Video)

Il Governatore ha confermato la volontà di dotare le valli di mezzi comuni per la protezione del territorio. Grande accoglienza a Badalucco, Molini e Triora. Nel pomeriggio Toti sarà a Riva Ligure, Pompeiana e Santo Stefano al Mare.

Visita della Regione in Valle Argentina: il Presidente Toti "Siamo vicini ai paesi, pronto il 'Patto per le Valli' (Foto e Video)

Visita in provincia di Imperia, con un occhio di riguardo all’entroterra ed alla Valle Argentina, quest’oggi da parte del Presidente della Regione, Giovanni Toti. Accompagnato dalla moglie, la giornalista Siria Magri (che ha tra l’altro apprezzato molto le bellezze della valle) e dagli Assessori ponentini Marco Scajola, Gianni Berrino e Sonia Viale, Toti ha fatto la sua prima tappa a Badalucco dove, accompagnato dal Sindaco Matteo Orengo, ha ammirato le bellezze storiche del paese. Quindi, la seconda tappa a Molini di Triora, dove è stato prima accompagnato sulla ‘Provinciale 21 Bis’, appena riaperta grazie all’importante finanziamento regionale.

Quindi un momento conviviale, offerto dalle Pro Loco di Molini, che hanno proposto le prelibatezze della zona, dalla leggendaria torta verde, alle varie focacce per arrivare alle lumache ed al cinghiale, squisitezza particolarmente apprezzata proprio dal Presidente Toti: “Siamo qui perché la Liguria è fatta da 235 comuni e molti del ponente sono davvero importanti, soprattutto per l’economia e per quanto vogliamo valorizzare, come l’agricoltura, l’olio e l’arte. Devono diventare sempre più parte integrante della nostra offerta turistica e culturale e, quindi, ragionare con i sindaci e capire i loro bisogni ma anche parlare con chi investe in questi luoghi è importante. Tutto questo fa parte della nostra cultura e della nostra storia ed è bene ascoltare queste persone per dare loro una mano, per quanto possibile”. Regione che è diventata sempre più importante in chiave finanziamenti per i piccoli comuni: “Sull’entroterra ed i suoi esercizi abbiamo fatto molto nel passato ed ora, con la Legge di stabilità ed un grande piano strade, per recuperare la viabilità che, a causa del maltempo, richiede molti interventi. C’è anche bisogno di aiuti per chi fa impresa in queste zone, perché il collegamento tra costa ed entroterra deve diventare sempre più un ‘must’. Abbiamo previsto una serie di incentivi già nella Legge che andremo ad approvare, per aiutare chi lavora in ambito ecocompatibile. I paesi devono essere sempre più asse portante e devono poter accedere ai finanziamenti per dare una mano a chi ‘eroicamente’ li tiene in vita, in modo che possano diventare il volano della crescita”.

Il Presidente Toti ha poi confermato, anche a Molini di Triora, la volontà della Regione di essere vicino ai piccoli paesi, per aiutarli a crescere. Proprio per questo, nella visita a Triora, ha detto di voler attuare un vero e proprio ‘Patto per le Valli’, in modo da dotarle di mezzi comuni, da porte usare per necessità di prevenzione e protezione del territorio. Sarebbe sicuramente un nuovo importante passo avanti per la prevenzione e la protezione sul territorio.

Anche per l’Assessore Marco Scajola importante la visita odierna, per seguire con attenzione il territorio: “L’occasione di Olioliva era un evento importante e straordinario e, nell’occasione abbiamo organizzato il ‘tour’ nei vari comuni per confermare la nostra costante presenza sul territorio. Queste non sono passerelle ma momenti di incontro e conoscenza delle problematiche. Come Regione, sotto il punto di vista urbanistico, stiamo aiutando questi comuni in tanti modi, migliorando le infrastrutture ed abbiamo una nuova Legge sulla rigenerazione urbana ed il recupero dei territorio agricoli. Con la partenza del bando vedremo la sua efficacia ma siamo certi che sarà ottima. Questi incontri permettono di toccare con mano i problemi per poi affrontarli e risolverli. La gente vuole vedere soluzioni e chiede alla politica atti concreti. Noi cerchiamo di essere concreti e puntuali ed i risultati si vedono”.

L’Assessore Gianni Berrino ha confermato l’importanza dell’entroterra e dell’appuntamento odierno: “Un’occasione per risalire la valle da Badalucco a Triora, con sosta a Molini, dove è stato fatto un importante intervento sulla Provinciale 21 bis. Un intervento a campione, per evidenziare che oltre a questo c’è bisogno di altro e che, con il piano regionale del 2020 per le strade, cercheremo di aiutare sempre più l’entroterra che, oltre ad essere bellissimo, offre anche un’opportunità turistica per destagionalizzare e per mantenere in vita borghi fantastici, che offrono agli stranieri una parte diversa della Liguria, che altrimenti sarebbe solo balneare ma che così non è”. L’entroterra, dopo il netto calo dei contributi Provinciali e Statali, ha sempre più bisogno di quelli Regionali. Cosa si sente di dire a tutti i piccoli centri: “E’ necessario intervenire con i 4 milioni di fondi per le viabilità minori, ma anche con i finanziamenti per il turismo e dello sviluppo economico, per le botteghe dei paesi. Senza dimenticare il Psr per le campagne e gli allevamenti. Un’idea di valorizzazione che è ben presenti nelle nostre menti e che cerchiamo di mettere sempre in atto, compatibilmente con le risorse che ovviamente non sono infinite”.

Grato per la visita della Regione il Sindaco di Molini di Triora (da poco eletto), Manuela Sasso: “Sicuramente per i piccoli paesi dell’entroterra non abbiamo l’onore di visite come queste molto spesso. Io li ringrazio perché c’è sempre la presenza degli Assessori e riesco spesso a confrontarmi con loro. Oggi abbiamo voluto portare un pezzo del nostro territorio al Presidente della Regione. Abbiamo fato vedere l’intervento fatto sulla Provinciale 21 Bis, che era chiusa da 4 anni e che è della massima importanza. Il contributo regionale è stato fondamentale ma c’è un aspetto che non si vede, quello dell’attenzione della Regione con noi. Spesso gli uffici ci aiutano e ci risolvono i problemi ed oggi abbiamo voluto con questo momento conviviale, ringraziare il Presidente e la Giunta regionale”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium