/ Attualità

Attualità | 08 agosto 2019, 00:00

Cucinare in barca: riscopriamo il giardinetto e la ricetta delle “Parmigiana di razza e melanzane”

Continua il corso di cucina in mare con Roberto Pisani (quinta puntata)

Cucinare in barca: riscopriamo il giardinetto e la ricetta delle “Parmigiana di razza e melanzane”

Riscopriamo il giardinetto

Negli antichi velieri esisteva sul castello di poppa, in una zona protetta dai venti che riceveva la luce da ampie vetrate, un piccolo orto dove coltivare un quantitativo essenziale di verdure fresche con cui combattere gli effetti dello scorbuto, malattia causata dalla lunga carenza di vitamina C.

 

Questo orto prese il nome di “giardinetto”, ed è appunto riferito alla sua posizione l'uso di definire l'andatura “al giardinetto” quella in cui il vento proviene dagli angoli della poppa.  Perché non provare a ripristinare questa antica usanza, ovviamente miniaturizzandola?  In fondo basta realizzare una cassetta di legno foderata d'alluminio (o di altro materiale stagno) di circa 40 cm di lato per 15 di profondità e altrettanti di altezza, fissandola a paratia in quadrato, che è il locale più luminoso, ovviamente in modo solido e sicuro.  Si riempie la cassetta con del terriccio ben pressato per circa ¾ del volume e si mettono a dimora piantine di basilico, timo, maggiorana, peperoncino, erba cipollina, eccetera. 

Essenziale è che la zona prescelta riceva luce sufficiente per consentire la fotosintesi clorofilliana e che si provveda regolarmente a tenere umido il terriccio.  Per i periodi di assenza a bordo possiamo infilare a testa in giù, ben premuta nel terriccio, una bottiglia di plastica piena d'acqua. C’è chi usa piazzare il vaso in coperta, ma la troppa luce diretta del sole e la salsedine tendono a bruciare le foglie.  All'interno, peraltro, le piantine aromatiche funzioneranno anche come deterrente per le zanzare.

Parmigiana di razza e melanzane

Dosi per 3-4 persone:

•             Melanzane

•             Una razza di circa un kg pulita e fatta a pezzi

•             100 g di pomodori da sugo

•             1 cipolla

•             Olio extravergine di oliva

•             2 filetti di acciuga

•             Una manciata di capperi

Esecuzione:

Si tagliano a fette le melanzane e si fanno cuocere grigliandole nella padella con fondo antiaderente leggermente oliata.  Si mettono da parte e nella stessa padella si fa cuocere per 10 minuti la razza assieme ai filetti di acciuga che si dovranno disfare.  A cottura ultimata si mette la razza da parte e si tagliuzza sottilmente la cipolla facendola soffriggere con un cucchiaio di olio.  Si aggiunge poi la polpa di pomodoro, da cuocere a fuoco vivo facendo ritirare il sugo. Quindi si dispone in una teglia (va benissimo il tipo monouso) alternando melanzane , sugo, capperi e razza e si passa in forno per 10 minuti.

Roberto Pisani è autore del libro “Cucinare in barca”, in cui spiega le regole base della cucina in barca simpaticamente illustrate dal cartoonist Tiziano Riverso. Cucinare in barca non è facile, è diverso dalla cucina di casa, ma, con pochi accorgimenti ed anche senza essere chef, è possibile non rinunciare ai piaceri della tavola nel pozzetto della vostra barca, abbinando al fascino della vela quello della cucina,

 

Per chi si fosse perso le puntate precedenti questi i link

 

Cucinare in barca quarta puntata

http://www.sanremonews.it/2019/08/03/leggi-notizia/argomenti/gourmet/articolo/cucinare-in-barca-quali-attrezzi-nella-cucina-di-bordo-e-la-ricetta-delle-pennette-ai-pomodori-s.html

 

Cucinare in barca: i piccoli segreti di Roberto Pisani

Aglio no problem e in esclusiva la ricetta Gamberoni all'aceto balsamico su letto di cavolo stufato.

 

Cucinare in barca: i consigli di Roberto Pisani. Oggi svela i segreti per risparmiare acqua e tegami con il Pastotto

Oggi vediamo dove e cosa portare in stiva e quali attrezzi in cucina e la prima 

Cucinare in barca: consigli, trucchi e ricette per cucinare in mare aperto. Tutti i giovedì in esclusiva per i lettori del gruppo Morenews

La nuova rubrica gastronomica di Roberto Pisani inizia con i consigli per la Cambusa

 

Roberto Pisani

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium