/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 03 gennaio 2019, 16:01

Il Sindaco di Sanremo sul decreto sicurezza: "Da tempo Sindaci ed Amministratori hanno espresso forti critiche"

"Solo pochi giorni fa abbiamo assistito all'esatto opposto, con la messa in libertà ed il ritorno a Sanremo di un soggetto pericoloso come ‘Maradona’, più volte arrestato e più volte allontanato. Ecco, questo è ciò che bisogna evitare se davvero vogliamo garantire la sicurezza dei cittadini”.

Il Sindaco di Sanremo sul decreto sicurezza: "Da tempo Sindaci ed Amministratori hanno espresso forti critiche"

“Anzitutto va registrato il fatto che l'Anci aveva già espresso da tempo un parere negativo al decreto e che molti Sindaci ed Amministratori sia di centrodestra che di centrosinistra stanno esprimendo forti critiche in questi giorni”.

Sono le parole del Sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri, che collimano con quelle dei colleghi Scajola (Imperia) e Ioculano (Ventimiglia). “Sul decreto – prosegue - oltre ai dubbi di incostituzionalità sollevati da più parti, nutro molte perplessità che possa risolvere qualcosa in termini di sicurezza pubblica, temo invece che possano acuirsi alcuni problemi sociali nel tempo. Mi rifaccio pienamente alle parole del nostro Presidente della Repubblica Sergio Mattarella quando dice che ‘la sicurezza la si realizza se è garantita la difesa dei valori della convivenza’. E' necessario allora che siano rispettato i diritti umani di tutti ma anche che tutti rispettino la legge. E per chi non si attiene alle leggi che regolano la nostra democrazia serve pugno duro, carcere e garanzia della pena per chi commette reati, espulsioni immediate per criminali extracomunitari: questo è quello che intendo io per sicurezza e questo è quello che mi chiedono i miei cittadini”.

“Basterebbe far rispettare bene questi principi – termina Biancheri -  invece solo pochi giorni fa abbiamo assistito all'esatto opposto, con la messa in libertà ed il ritorno a Sanremo di un soggetto pericoloso come ‘Maradona’, più volte arrestato e più volte allontanato. Ecco, questo è ciò che bisogna evitare se davvero vogliamo garantire la sicurezza dei cittadini”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium