/ Attualità

Attualità | 08 dicembre 2018, 19:56

Cresce il numero dei bambini autistici nell'imperiese: Viale "Il 'Piccolo Principe continuerà ad operare" (Video)

"Abbiamo come Regione, tra le prime, un piano che fa seguito all’intesa delle linee guida a livello nazionale e che punta su: diagnosi precoce, accompagnamento delle famiglie, abbattimento delle liste di attesa e, soprattutto, il passaggio dall’età minorile a quella adulta che è un momento critico per i giovani autistici e per le famiglie”.

Cresce il numero dei bambini autistici nell'imperiese: Viale "Il 'Piccolo Principe continuerà ad operare" (Video)

La direzione dell’Asl 1 Imperiese ha confermato, nei giorni scorsi, che il centro per l’autismo ‘Il Piccolo Principe’ di Bussana a Sanremo, che si occupa della presa in carico e dell’assistenza dei bambini affetti da autismo di tutto il comprensorio provinciale, continuerà a svolgere la sua attività regolarmente.

Lo ha fatto nuovamente il vice Presidente della Regione, Sonia Viale: “Il tema dell’autismo è molto sentito – ha detto – anche perché purtroppo in aumento in Liguria, come in tutta Italia. Abbiamo come Regione, tra le prime, un piano che fa seguito all’intesa delle linee guida a livello nazionale e che punta su: diagnosi precoce, accompagnamento delle famiglie, abbattimento delle liste di attesa e, soprattutto, il passaggio dall’età minorile a quella adulta che è un momento critico per i giovani autistici e per le famiglie”.

Il centro garantisce la presa in carico dei piccoli pazienti e delle loro famiglie, la predisposizione dei progetti riabilitativi individualizzati, le attività psicoeducative di gruppo, gli interventi abilitativi in collaborazione con la scuola e l’ambiente sociale, il sostegno psicologico. L’attività è garantita da personale specializzato, che continuerà a svolgere la propria attività per permettere stabilità e costanza ai percorsi assistenziali in atto.

“La presenza su territorio di luoghi importanti e con qualità di accompagnamento – termina Sonia Viale - è fondamentale per evitare le ‘fughe’ fuori regione che, anche in questo contesto ci sono. Mi sono subito sincerata, con la direzione generale dell’Asl 1, che ci fosse una continuità per la permanenza del centro e sono state fatte tutte le deroghe per il personale. Sono qui a rassicurare le famiglie che questo centro, così amato anche per la capacità degli operatori, rimarrà regolarmente operativo”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium