/ Cronaca

Cronaca | 21 giugno 2018, 07:44

Ad Olivetta San Michele come a Bardonecchia: continui 'sconfinamenti' di agenti francesi di pattuglia, la conferma del Sindaco

Secondo indiscrezioni ci sarebbero anche alcune immagini dell’impianto di videosorveglianza del paese, nel quale si vedono perfettamente gli agenti francesi che ispezionano il territorio comunale di Olivetta e controllano i confini, ma dalla parte italiana.

Ad Olivetta San Michele come a Bardonecchia: continui 'sconfinamenti' di agenti francesi di pattuglia, la conferma del Sindaco

Come a Bardonecchia… o quasi. In questo caso non c’è stata nessuna ‘invasione’ in caserme o uffici e nessun migrante sembra sia stato fermato, ma lo sconfinamento c’è stato ed esisterebbero anche le prove filmate, in moltissime occasioni.

Stiamo parlando di Olivetta San Michele, piccolo centro della Val Roya, che una volta era nota anche per la frontiera di Fanghetto (sua frazione), ma che ora viene alla ribalta per la presenza non particolarmente discreta e continua di agenti della gendarmeria francese che, sembrerebbe senza nessuna autorizzazione, si muovono sul territorio italiano per controllare la zona e cercare di evitare che i migranti possano trovare vie per arrivare in territorio transalpino.

La conferma ci arriva direttamente dal Sindaco di Olivetta, Adriano Biancheri che conferma l’indiscrezione: “E’ vero ed ancora martedì è successo un episodio verificato personalmente. Da circa due anni accadono ed ho più volte segnalato il fatto alle autorità competenti. Probabilmente sono anche intervenute e, infatti, per un certo periodo abbiamo notato una riduzione del fenomeno. Secondo quanto ci risulta, cercano delle postazioni da dove poter controllare i migranti che possono transitare attraverso il confine”.

Secondo quanto appurato, gli agenti francesi si piazzano al confine di Fanghetto e puntano i fari in alcune zone dove i migranti possono passare. “Credo che se non ci sono autorizzazioni da parte del centro di cooperazione – prosegue il Sindaco Biancheri – oppure delle altre autorità italiane, non possano farle. Personalmente li ho mandati via una volta, nel corso di una festa in paese”.

Secondo indiscrezioni ci sarebbero anche alcune immagini dell’impianto di videosorveglianza del paese, nel quale si vedono perfettamente gli agenti francesi che ispezionano il territorio comunale di Olivetta e controllano i confini, ma dalla parte italiana. In molti, sia nel piccolo centro della Val Roya che in altre zone dell’estremo ponente ligure, ci hanno interpellato per capire se si tratta di operazioni lecite e soprattutto se sono a conoscenza delle autorità italiane.

Rimane ovviamente il fatto che, in un momento particolarmente ‘caldo’ nei rapporti politici ed Istituzionali tra Roma e Parigi, anche episodi come questi non fanno bene, tenuto anche conto delle attività della Francia che, da 3 anni ha di fatto chiuso i confini per fermare eventuali movimenti dei migranti e che, nello stesso lasso di tempo, ha sempre continuato ad effettuare ‘riammissioni’ di profughi verso il nostro paese.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium