/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. saranno disponibili a partire dal 70° giorno (intorno al 20...

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | giovedì 22 febbraio 2018, 17:30

Ventimiglia: trasportavano 14 stranieri tra cui una donna incinta. Tre passeur condannati in tribunale

I tre sono stati condannati oggi a tre anni e quattro mesi dal giudice Massimiliano Rainieri per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, un fenomeno ormai diffuso che vede centinaia di stranieri ogni anno che provano a varcare il confine e recarsi in Francia

Trasportavano quattordici migranti, tra cui una donna incinta, nascosti a bordo di un furgone, quando la polizia di frontiera ha notato il mezzo guidato da C.A. B.B. un giovane di 19 anni, di origini rumene. A bordo anche M.A. un pakistano di 32 anni e S.K. un afghano di 28. I tre sono stati condannati oggi a tre anni e quattro mesi dal giudice Massimiliano Rainieri per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, un fenomeno ormai diffuso che vede centinaia di stranieri ogni anno che provano a varcare il confine e recarsi in Francia.

Spesso i migranti si trovano però a essere aiutati nella traversata da veri e propri trafficanti di esseri umani, che, generalmente in cambio di meno di 100 euro, propongono loro di aiutare a sfuggire ai controlli alla frontiera. Non è andata così in questo caso, che risale allo scorso marzo. Le forze dell'ordine dopo un rapido controllo hanno infatti trovato i quattordici stranieri.

Per i tre passeur, difesi dagli avvocati Ramadan Tahiri e Davide La Monica, è scattato l’arresto e in seguito il divieto di dimora nelle province di Imperia, Cuneo e Torino. Oggi la condanna dopo il processo con rito abbreviato.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore