/ ECONOMIA

Spazio Annunci della tua città

Bellissimo Motore nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali Riscaldamento ...

Imbarcazione in ottimo stato, Coperta e pozzetto in teak-Falchetta e trincarni in mogano verniciato.Verricello...

In area vista mare, fornita di tutti i servizi necessari ad una vita sociale; due livelli fuori terra ed un piano...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

ECONOMIA | lunedì 20 marzo 2017, 12:16

Sanremo: all’asta il negozio di via Pietro Agosti che dona introiti ai migliori studenti dei Licei

L’immobile fu lasciato in eredità al 50% tra i Comuni di Sanremo e Dolcedo. Tutte le altre informazioni sono sul sito istituzionale del Comune di Sanremo, del Comune di Dolcedo e di altri Comuni del comprensorio.

Il negozio di via Pietro Agosti

Una serranda abbassata e arrugginita che si spera possa tornare ad aprirsi il prima possibile. Il Comune di Sanremo ha bandito l’asta per il negozio di via Pietro Agosti al civico 69, al piano terra del condominio ‘Rocca’, un immobile lasciato in eredità allo Stato nel 1987.

Fu la signora Maria Felicita Gherzi a lasciarlo al 50% tra i Comuni di Sanremo e Dolcedo. Con un intento preciso: aprire un negozio i cui introiti potessero andare ai migliori studenti dei Licei locali. Il negozio è stato affittato fino al 31 dicembre scorso quando venne data la disdetta da parte del precedente conduttore.

Ora, quindi, è libero, e il Comune di Sanremo ha pubblicato il bando per una nuova asta. Si parte da una base di 18.500 euro annui per l’affitto. Ma non ci si può dimenticare il nobile intendo della donna che lo lasciò allo Stato. Una scelta non facile per chi deciderà di prenderlo in affitto e di riaprire un’attività all’interno. Gli introiti dovranno andare agli studenti più meritevoli dei Licei locali.

L’iniziativa, quindi, potrebbe interessare ad associazioni o enti che operano sul territorio e che non cerchino un lucro al 100%. Il bando (che pubblichiamo in allegato) prevede una locazione per la durata di 6 anni con un versamento di tre mensilità alla stipula del contratto. La base, lo ricordiamo, è di 18.500 euro annui.

Nel documento si specificano alcune attività che non saranno consentite: sexy shop, money transfer, phone center, sala giochi, agenzia di scommesse, distributori automatici, lavanderie a gettone, friggitorie o altre attività che necessitino la realizzazione di nuovi condotti di aspirazione o ventilazione esterni. Si procederà alla concessione del locale in locazione alle seguenti condizioni:
- Le offerte pari all’importo a base di gara saranno considerate nulle.
- E’ ammessa l’offerta da parte di un soggetto o congiunta da parte di più soggetti che sono comunque solidalmente obbligati nei confronti dell’Amministrazione.
- Non saranno accettate offerte condizionate o espresse in modo indeterminato o con semplice riferimento ad offerta propria o di altri.
- Non è consentita la presentazione di più offerte da parte del medesimo concorrente.
- L’Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di non dare luogo alla gara o di prorogare la data senza che i concorrenti possano pretendere nulla al riguardo.
- Sarà a carico dell’aggiudicatario l’onere della certificazione APE.

In allegato il documento del bando. Tutte le altre informazioni sono sul sito istituzionale del Comune di Sanremo, del Comune di Dolcedo e di altri Comuni del comprensorio. 

Files:
 Asta immobile 5 (139 kB)

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore