/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 07 novembre 2015, 18:44

Ventimiglia: dibattito organizzato dal Movimento Federalista Europeo sul tema dell’immigrazione e dei confini

Il dibattito è stato avviato dagli interventi del Sindaco Ioculano e dei deputati della Camera Beni e Artini.

Ventimiglia: dibattito organizzato dal Movimento Federalista Europeo sul tema dell’immigrazione e dei confini

Questo pomeriggio a partire dalle ore 16 presso il Dopolavoro Ferroviario di Piazza Cesare Battisti, a pochi metri dal centro di accoglienza, poco meno di un centinaio di persone hanno partecipato ad un incontro voluto dal Movimento Federalista Europeo, in particolare dalla Gioventù Federalista Europea che ha scelto Ventimiglia in quanto simbolo recente della crisi della migrazione.

Molti i giovani del movimento giunti per questa giornata in particolare dal Lazio, dalla Toscana, dal Piemonte, dall’Abruzzo e dalle altre parti della Liguria. Ad accumunarli l’idea che ci sia la necessità di dare nuovo slancio all’integrazione europea, in particolare per far fronte alle sfide che l’Europa si trova a dover combattere contro la crisi occupazionale, economica, ma anche terroristica. Secondo i ragazzi una più forte integrazione permetterebbe al nostro continente di far fronte a questi problemi globali.

Due sono le petizioni promosse dal Movimento e indirizzate al Parlamento Europeo, una in cui si chiede un governo federale per un New Deal europeo e un’altra in cui si chiede di promuovere una politica dell’immigrazione che superi il regolamento Dublino 3.

L’incontro, patrocinato dalla Camera dei deputati, è stato introdotto da Lorenzo Viale, segretario della sezione ventimigliese del Movimento: “Il confine a Ventimiglia non è mai stata una barriera, ne sono una prova i gemellaggi e le cooperazioni transfrontaliere, ma oggi lo è diventata per i migranti. E la questione ha avuto notevole risonanza, a Lione è apparso uno striscione di solidarietà, diverse manifestazioni a Roma e a Bologna ma anche a Genova e Milano”.

E’ intervenuto a seguire anche il Sindaco Enrico Ioculano: “La vostra attività fa ben sperare, il fatto che siate venuti fin qui dimostra la passione ed è giusto che sia portato un messaggio anche per un’Europa diversa. E’ interessante fare riflessioni sul tema dell’immigrazione e dei confini e credo sia importante soprattutto quando si vedono campagne elettorali come quella in Polonia. E’ preoccupante pensare che possa profilarsi la possibilità di un ritorno ai confini in modo tangibile”.

Noi abbiamo bisogno di nuove generazioni – ha continuato Ioculano sul tema immigrazione – che arrivino da fuori. Perché la popolazione europea è una popolazione anziana. Bisogna fare dei ragionamenti a livelli ben più alti che localmente perché oggi tocca a Ventimiglia ma domani sarà così da un’altra parte e allora ben vengano nuove proposte che spingano le istituzioni europee”.

Penso che il tema dell’immigrazione nel nostro paese – è stato l’intervento dell’on. Paolo Beni - sia da sempre viziato da una narrazione distorta presentando come minaccia questo fenomeno con una retorica sulla sicurezza che ha portato politiche sbagliate. I demografi hanno previsto che avverrà un flusso massiccio e ineludibile nei prossimi anni. Allora rimangono solo due scelte o subirlo o provarlo a governare nell’ottica del rispetto dei diritti umani”.

Credo che bisogna riflettere sul fatto di utilizzare tutte le missioni nel nord Africa dove esiste già una presenza massiccia di forze per volgerle ad interventi mirati in loco e prevenire l’emergenza ma manca un impegno comune europeo per affrontare il problema” è stato il commento dell’on. Massimo Artini, vicepresidente della Commissione Difesa”.

Tra i presenti al dibattito anche Michael Caillouet del Common Borders, Walter Massa dell’ARCI, Francesca Mercanti dell’Alde Party, Alfonso Sabatino dell’Associazione Italiana del consiglio dei comuni e delle regioni d’Europa, Maxime Dupont dei giovani federalisti di Francia e Jacopo Barbati dei giovani federalisti Europa.

Lorenzo Ballestra

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium