/ CRONACA

CRONACA | sabato 18 maggio 2013, 11:44

Sanremo: simulazione di terremoto nella Pigna, stamattina la maxi esercitazione dopo 12 anni

Un'imponente macchina organizzativa rimarrà attiva fino a domani per far fronte a questo drammatico scenario.

Sanremo: simulazione di terremoto nella Pigna, stamattina la maxi esercitazione dopo 12 anni

E' terminata intorno alle ore 11 la simulazione di terremoto con relativo recupero dei feriti svoltasi all'interno della Pigna di Sanremo. Si tratta di un'attività fortemente voluta dalla protezione civile e che si svolge dopo ben 12 anni. In moto un'impressionante macchina organizzativa con la partecipazione di ben 22 Associazioni di Volontariato di Protezione Civile per un totale di circa 130 volontari, arrivati da tutta la provincia di Imperia. Coinvolti anche i Vigili del Fuoco, il personale sanitario del 118 e naturalmente le ambulanze delle pubbliche assistenze, la Croce Rossa, Emergenza Riviera e Sanremo Soccorso.

I soccorsi



Un'attività che si è svolta per quanto riguarda la parte operativa al di sotto dei giardini Regina Elena, nelle prime vie della città vecchia. Diverse le tipologie di feriti preparati per i soccorritori, da quelli più lievi con difficoltà a deambulare fino al paziente più grave coinvolto nel crollo di una casa, quindi privo di sensi ed in condizioni tali da rendere necessario l'ipotetico intervento dell'elicottero dei vigili del fuoco per il trasporto al Santa Corona di Pietra Ligure. Alla fine sono stati una decina i feriti portati via dalla Pigna, tutto questo sotto gli occhi incuriositi di molti residenti che non avevano ben chiaro che cosa si stesse verificando.

Sono state messe in atto tutte le precauzioni del caso, a partire dall'istituzione della cosiddetta zona rossa, fino poi all'individuazione dei feriti e delle situazioni di potenziale pericolo dovute a cedimenti. Nel frattempo, è stata allestita un’area campo lungo corso Trento e Trieste dove sono stati trasferiti buona parte dei feriti. Inoltre, presso la Prefettura di Imperia è stato attivato il C.C.S.  (Centro Coordinamento Soccorsi) ai sensi dell’ art. 14 del D.P.R. 66/1981 mentre in Comune è stato allestito il C.O.C. (Centro Operativo Comunale) per coordinare le operazioni di soccorso con i tecnici dei vari settori comunali, i volontari e le Pubbliche Assistenze.

Intervista al responsabile del campo base Monia Gurnari (protezione civile Camporosso)




Nel campo hanno trovato rifugio gli ‘sfollati’ che rimarranno qui fino a domani. Domenica, dopo la colazione al campo e le verifiche, la zona verrà aperta al pubblico e alle 14.30, dopo la celebrazione della S. Messa e il pranzo, l’area verrà smantellata e gli ‘sfollati’ potranno fare ritorno nelle loro abitazioni. Sarà realizzato un documento finale di riferimento didattico, una sorta di ‘vademecum’ per il volontariato e la popolazione e a tutti i partecipanti saranno consegnati attestati di partecipazione.

L’iniziativa ha lo scopo di creare un’occasione di incontro per illustrare l’organizzazione del sistema della Protezione Civile e favorire la collaborazione tra operatori appartenenti al volontariato e alle diverse componenti istituzionali. In particolare, l’esercitazione mira a verificare le problematiche di attivazione e gestione del sistema di soccorso locale su un evento sismico nel comune di Sanremo. Verranno valutati gli aspetti relativi all’attivazione, movimentazione e gestione del volontariato e delle risorse locali, il flusso delle comunicazioni, l’efficacia delle procedure previste nel piano di protezione civile comunale.

“Il Comune – commenta l’assessore alla Protezione Civile Umberto Bellini - partecipa a quest’iniziativa per la quale ringrazio tutte le Associazioni, gli Enti e le Istituzioni per essersi fatte carico dell’organizzazione, a dimostrazione che la realtà del volontariato nel nostro territorio è molto attiva. Ricordo che recentemente il Consiglio comunale ha approvato il nuovo e aggiornato Piano di Protezione Civile”.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore