/ Attualità

Attualità | 23 settembre 2022, 12:36

Sanremo: tre milioni per il Forte di Santa Tecla, via il prato davanti per cambiare interamente il look esterno (Foto e Video)

I lavori restituiranno al Forte una immagine ‘storicizzata’, sia per quanto riguarda le murature ma anche per il terrapieno che va contro le facciate.

Sanremo: tre milioni per il Forte di Santa Tecla, via il prato davanti per cambiare interamente il look esterno (Foto e Video)

Nuovi interventi di restauro per il Forte di Santa Tecla, che per molti è anche l’ex carcere di Sanremo e che sta vivendo un periodo di profonda trasformazione con la struttura che diventa sempre più indicata per manifestazioni e spazi espostivi.

E' previsto uno scavo del terrapieno che andrà a eliminare l’umidità presente all’interno del forte. Grazie a questo intervento, verrà modificato interamente il fronte, riportandolo al passato, senza l’attuale prato. Modifiche importanti sono previste anche sul lato Ovest, dove era stato costruito il luogo della cosiddetta ‘ora d’aria’ per i detenuti, che sarà trasformato in un giardino molto particolare.

Il prossimo investimento, quello presentato oggi, è di circa 3 milioni di euro e vede impegnati direttamente la Direzione regionale dei musei regionale e l’Amministrazione comunale. Mentre si parla dei lavori presentati oggi, si sta lavorando a nuovi finanziamenti per circa mezzo milione di euro, in particolare sull’efficientamento energetico della struttura ma anche uno ulteriore da 600mila euro per intervenire al primo piano del Forte, in modo da renderlo maggiormente fruibile e far vivere la storia dello stesso con allestimenti multimediali.

L’intervento è diviso in due macro lotti. Il primo per le facciate esterne e il secondo per la loro manutenzione. Nei primi anni, infatti, erano stati riscontrati problemi di infiltrazioni in particolare sul lato Nord. Contemporaneamente, con la rimozione del terreno, si vuole riportare la facciata alla situazione iniziale ma i lavori faranno in modo di garantire anche l’accesso ai diversamente abili.

I lavori restituiranno al Forte una immagine ‘storicizzata’, sia per quanto riguarda le murature ma anche per il terrapieno che va contro le facciate. Sia per restituire l’immagine e le proporzioni originali che per la conservazione, con l’umidità che porta degrado.

I lavori voglio anche portare a ricollegare il tessuto legato al Forte alla città: “Siamo partiti – dicono i progettisti – da indagini archeologiche per capire se ci fossero testimonianze in merito, che ci hanno garantito l’operazione e vedere lo stato di conservazione. Verrà ridisegnato interamente lo spazio urbano attorno alla struttura, integrandolo con Pian di Nave".

Il finanziamento è partito nel 2021 ed è stata già commissionata la parte di diagnostica e di rilievo e arriverà fino al 2027. Quando sarà ottenuto l'ultimo passaggio, ovvero l'autorizzazione della Sovrintendenza, si conta di andare a bando il prossimo anno e poi restringere l'annualità del finanziamento. Il restauro delle facciate durerà 9 mesi mentre la sistemazione della parte esterna è prevista in circa un anno. 

Il Sindaco Alberto Biancheri ha così commentato i lavori previsti: “Vivremo una trasformazione importante per l’intera zona, che andrà a integrarsi con il progetto del porto vecchio con il Forte di Santa Tecla che si candida diventare spazio sempre più importante per le manifestazioni e le mostre della città. Vedremo un ulteriore salto di qualità per viverlo non solo all’interno ma anche all’esterno. Diventerà un punto fondamentale per Sanremo e, per questo provo una particolare emozione”.

L’Assessore alla Cultura, Silvana Ormea ha ringraziato i progettisti e le associazioni: “Si danno tanto da fare – ha detto – e siamo davvero soddisfatti perché il Forte vive e continuerà a vivere con la città”.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium