/ Attualità

Attualità | 21 luglio 2021, 16:04

Toti: “Bentornati a casa gli studenti imperiesi che erano rimasti bloccati a Malta, vaccino indispensabile anche per i ragazzi”

“Non appena appresa la notizia - ricorda Toti - ho immediatamente contattato il ministro degli Esteri Di Maio per avere informazioni sulle condizioni dei ragazzi e rassicurazioni per le loro famiglie. Il loro rientro è davvero una buona notizia, che aspettavamo tutti”.

Toti: “Bentornati a casa gli studenti imperiesi che erano rimasti bloccati a Malta, vaccino indispensabile anche per i ragazzi”

“Bentornati a casa”: così il presidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità Giovanni Toti agli studenti imperiesi che oggi tornano finalmente a casa, dopo il viaggio di maturità a Malta dove erano poi rimasti bloccati a seguito della ‘reattività’ di un giovane del gruppo al Covid e quindi obbligati alla quarantena.

“Non appena appresa la notizia - ricorda Toti - ho immediatamente contattato il ministro degli Esteri Di Maio per avere informazioni sulle condizioni dei ragazzi e rassicurazioni per le loro famiglie. Il loro rientro è davvero una buona notizia, che aspettavamo tutti”.

Il presidente Toti aggiunge: “I nostri ragazzi hanno affrontato un anno scolastico molto difficile a causa della pandemia ed è sacrosanto che vogliano raggiungere mete di vacanza per trascorrere un periodo spensierato, specie dopo la maturità. Proprio per questo il mio consiglio è innanzitutto quello di vaccinarsi contro il Covid-19 per viaggiare in sicurezza evitando problemi analoghi. Questo virus non va sottovalutato, la battaglia non è finita. Per farlo, possono approfittare anche delle open night programmate su tutto il territorio ligure per questa sera, domani sera e venerdì sera e destinate sia a coloro che devono ancora fare la prima dose sia a coloro che volessero anticipare la seconda dose. A tutti loro - conclude - consiglio anche di valutare un viaggio in Italia o in Liguria, per scoprire un mare e un entroterra meravigliosi”.

“Da imperiese – aggiunge l’assessore Marco Scajola - sono contento che finalmente questi ragazzi tornino a casa e possano riabbracciare i loro affetti. Sicuramente sono stati giorni molto difficili, per loro e per le loro famiglie”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium