/ Cronaca

Cronaca | 03 luglio 2021, 17:30

Alluvione 2020, a Molini di Triora 4.5 mln di euro, ma coprono il 35% dei danni. Sasso "Iniziamo con questi poi vedremo"

"Abbiamo fatto il possibile ma a fronte di un taglio di 10 milioni di euro da parte della Protezione civile nazionale era davvero impossibile ottenere cifre più alte. Iniziamo così che comunque sono tanti soldi" - conclude Manuela Sasso.

Molini di Triora ha ottenuto 4.5 milioni di euro per i danni dell'alluvione di ottobre 2020. E' il Comune che ha ottenuto la somma più alta in tutta la provincia di Imperia ma anche la percentuale più bassa rispetto a quanto rendicontato con le somme urgenze, poco più di 13milioni di euro.

"Il Comune di Molini ha visto il riconoscimento in percentuale del solo 35% dei danni rispetto al 90% riconosciuto agli altri comuni. - sottolinea Manuela Sasso, sindaco di Molini di Triora - Dovremo fare delle scelte e delle valutazioni. Inizieremo con questi 4.5 milioni per poi vedere come fare per i tanti problemi che rimaranno". 

"Abbiamo fatto il possibile ma a fronte di un taglio di 10 milioni di euro da parte della Protezione civile nazionale era davvero impossibile ottenere cifre più alte. Iniziamo così che comunque sono tanti soldi" - conclude Manuela Sasso.

Soltanto pochi giorni fa avevamo parlato della partenza di alcuni lavori. In particolare il Comune è riuscito ad avviare i primi interventi sull'acquedotto di Corte, per ripristinare l'acqua entro le prossime 2 settimane e sulla strada per Gavano, una frazione a oggi ancora isolata. Con questa nuova boccata d'ossigeno per le casse comunali si potrà iniziare una pianificazione strategica e definire gli interventi prioritari per il territorio di Molini che è stato il più colpito della provincia di Imperia nell'alluvione del 2020. 

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium