/ Politica

Politica | 27 aprile 2021, 19:27

Di Muro: il Governo rivedrà l'ordinanza che impedisce ai francesi di entrare in Italia per motivi commerciali

"Se, infatti, tra regioni gialle si è andati nella direzione di consentire gli spostamenti, va parimenti garantita una più agevole mobilità fra la provincia imperiese e quella nizzarda, ovviamente in presenza di dati sanitari positivi".

Di Muro: il Governo rivedrà l'ordinanza che impedisce ai francesi di entrare in Italia per motivi commerciali

“Sono soddisfatto che il Governo abbia accettato di rivedere l'ordinanza del Ministro Speranza che ad oggi impedisce l'ingresso in Italia di cittadini stranieri confinanti per motivi commerciali”.

Sono le parole dell’Onorevole Flavio Di Muro, parlamentare ventimigliese, che è intervenuto dopo la decisione dell’esecutivo. “Giustamente la priorità dell'azione governativa è volta al contenimento del diffondersi del virus e alla tutela della salute – prosegue Di Muro - ma anche la ripresa delle attività commerciali, ristorative, artigianali e turistiche merita, a mio avviso, la medesima considerazione. Se, infatti, tra regioni gialle si è andati nella direzione di consentire gli spostamenti, va parimenti garantita una più agevole mobilità fra la provincia imperiese e quella nizzarda, ovviamente in presenza di dati sanitari positivi. L'ordine del giorno a mia prima firma, approvato nella seduta odierna della Camera dei Deputati, vuole porre una questione locale nell'agenda di Governo auspicando così una programmazione, in tempi utili, di nuove misure meno restrittive per le zone di frontiera”.

“Il Sottosegretario Andrea Costa – termina Di Muro - che ringrazio per aver espresso parere favorevole a questa iniziativa, si è dimostrato sensibile verso un tema di grande interesse per l'estremo Ponente ligure e per la sua economia fortemente condizionata dall'afflusso di clientela francese”.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium