/ Attualità

Attualità | 03 marzo 2021, 13:27

Etologia e Animalità: la ‘Riserva Sparta’ mette radici a Pieve di Teco in Valle Arroscia

"La Riserva Sparta si occupa con vigore di trasmettere una diversa immagine degli animali, anche umani, alternando momenti di formazione ad attivismo, momenti di quotidianità ad avventure outdoor"

Etologia e Animalità: la ‘Riserva Sparta’ mette radici a Pieve di Teco in Valle Arroscia

Il regno dell’Animalità di Sparta Riserva, con i suoi facilitatori Francesco De Giorgio e sua moglie José, insieme agli (altri) animali che in esso regnano e vivono, metterà radici nel territorio di Pieve di Teco, in Valle Arroscia, dove porterà avanti i suoi percorsi di formazione indoor e ourdoor, online e dal vivo.

“La Riserva Sparta – si spiega nella nota - si occupa con vigore di trasmettere una diversa immagine degli animali, anche umani, alternando momenti di formazione ad attivismo, momenti di quotidianità ad avventure outdoor, grazie alle quali forgia tutti e tutte coloro che ad essa si rivolgono per approfondire la comprensione del comportamento animale, la filosofia pratica dell’Animalità e le coordinate per una convivenza con gli animali sana e libera da oppressione.

Francesco De Giorgio è biologo, etologo, naturalista, promotore di un'etologia antispecista, sia e soprattutto a livello scientifico, sia filosofico e politico, ma soprattutto con attenzione a pratiche quotidiane di convivenza antispecista, oltre che a processi di attivismo e liberazione animale che tengano fortemente conto delle istanze dell'Animalità, delle sue regole e di una logica che parta dal punto di vista animale, di quell'animale, facendo spazio ad un processo soggettivo e cognitivo di emancipazione animale all'interno di una coesistenza, dove l'etologia diventa strumento di lotta e liberazione animale.

Fondatore della scuola di formazione, didattica, facilitazione e attività outdoor Learning Animals, Francesco sviluppa e promuove con sua moglie José un paradigma di conoscenza, costituito sia da teoria sia da pratica, all’interno di una lotta di liberazione dell’Animalità. La combinazione immersiva di un approccio critico alle scienze animali, in particolare nei riguardi di tutta quella etologia asservita all’oppressione, unita alla convivenza con un’estesa famiglia animale, permette a Francesco di restare allo stesso tempo critico e concreto,
visionario e pratico, alto nei pensieri ma molto pragmatico nel quotidiano.
Francesco è autore di molti articoli scientifici e divulgativi, oltre che di una serie di libri ormai molto noti come il ‘Dizionario Italiano/Cavallo’ (2010), ‘Comprendere il Cavallo’ (2015) – pubblicati in Italia, ‘Equus Lost?’ (2017) – pubblicato in Nord America, aka ‘The Cognitive Horse’ (2013), ‘Nel nome dell’Animalità’ (2018) – pubblicato in Italia, e  ‘En nombre de la Animalidad’ (2019), pubblicato per i paesi di lingua spagnola.

Francesco è inoltre ideatore della formazione esperienziale e outdoor attraverso il movimento animale denominata ‘Animality Flow’, che porta ad assumere una conoscenza del proprio corpo animale, dei propri movimenti, scrollando di dosso le rigidità umane e così rivelando, ritrovando e liberando noi animali insieme alla nostra Animalità”.

Sito per maggiori informazioni www.learninganimals.com

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium