ELEZIONI COMUNE DI TAGGIA
 / Cronaca

Cronaca | 02 dicembre 2020, 07:11

Mancano i medici di base: si fa strada l’ipotesi di consentire l’attività agli iscritti al primo anno di specialistica in medicina generale

Fino a oggi gli studenti delle specialistiche avevano l’interdizione all’attività in mutua

Mancano i medici di base: si fa strada l’ipotesi di consentire l’attività agli iscritti al primo anno di specialistica in medicina generale

La provincia di Imperia e, più in generale, la regione Liguria sono in netta carenza di medici di base. Ne mancano in ogni Comune e sono molti i residenti costretti a rivolgersi altrove con evidenti disagi, specie per i più anziani.

Da qui nasce la proposta che, a quanto pare, sarà sviluppata nei prossimi giorni in Liguria. La Regione sembra intenzionata a dare il via libera all’attività di base anche per gli studenti iscritti al primo anno di laurea specialistica in medicina generale. Al momento si tratta solo di un’ipotesi, ma potrebbe essere una soluzione-tampone che consentirebbe di ovviare alla mancanza di medici in tutto il territorio. Fino a oggi, infatti, gli studenti delle specialistiche avevano l’interdizione all’attività in mutua.

Si tratterebbe di consentire l’attività a un numero ridotto di pazienti, una cifra ben inferiore ai 1.500 a testa valida per i medici di base. Ma sarebbe comunque una buona soluzione per un territorio con un’alta presenza di anziani.

Pietro Zampedroni

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium