/ Economia

Economia | 17 ottobre 2020, 05:28

Sanremo trasgressiva: perché gli uomini scelgono incontri a pagamento?

Sono infatti sempre più i sanremesi che si affidano alle nuove tecnologie per organizzare incontri passionali, meglio se con partner per una notte sola

Sanremo trasgressiva: perché gli uomini scelgono incontri a pagamento?

La città di Sanremo è stata coinvolta da una recente tornata di trasgressione. Sono infatti sempre più i sanremesi che si affidano alle nuove tecnologie per organizzare incontri passionali, meglio se con partner per una notte sola. Un nuovo trend largamente caratterizzato dalla richiesta di servizi a pagamento, per un mercato locale che sta vedendo una forte crescita dopo la prima frenata dovuta alla recente pandemia da coronavirus. Ma per quale ragione gli uomini optano per gli incontri a pagamento?

Con la fine delle vacanze e il ritorno a una quotidianità vagamente normale, i residenti di Sanremo si stanno sempre più lanciando online per soddisfare i loro desideri intimi. La crescita nelle ricerche di incontri a Sanremo è avvenuta in modo esponenziale sin dall’inizio di settembre, con dei picchi di traffico proprio per quei siti che offrono strumenti correlati all’universo delle professioniste del sesso. È quanto confermano i portali di riferimento in Europa, nel notare un incremento sensibile di nuovi visitatori sanremesi. Un trend che ha anche un riscontro a livello nazionale, con un 79% di recensioni pubblicate in più e un 7% di aumento nel numero di professioniste sparse sul territorio.

Ma oltre alla comodità dell’online, per quale ragione gli uomini scelgono le escort?

Diversi studi condotti negli ultimi 20 anni hanno cercato di fornire una spiegazione a un fenomeno sempre più diffuso. HYDRA, un’associazione di Berlino specializzata nella tutela delle professioniste del sesso, ha spiegato come la prima motivazione che spinge gli uomini sia anche la più semplice da intuire: l’esigenza di soddisfare un’urgenza di tipo sessuale. Il sesso a pagamento è visto quindi come un’alternativa più appetibile, e meno faticosa, per poter trascorrere momenti di intimità senza però dover lanciarsi in tutta la fase del corteggiamento.

Nel 2012, invece, l’Università svedese di Göteborg ha evidenziato come la ragione principale sia invece connessa al desiderio di mettere in pratica fantasie e pratiche che potrebbero non essere comprese dalla partner, dal gruppo dei pari o da possibili corteggiatrici. Una voglia di sperimentazione che coinvolge tutte le classi sociali e tutte le categorie lavorative - dai metalmeccanici ai chirurghi - e che spesso deriva da una difficoltà di comunicazione. Sia a causa degli stereotipi sociali o di retaggi culturali, all’interno delle coppie sembra infatti molto complesso poter parlare liberamente di sesso ed esprimere anche le fantasie più recondite.

Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium