/ Cronaca

Cronaca | 21 settembre 2020, 13:04

Elezioni: a Ventimiglia elettore chiede l'esenzione dalla misurazione della febbre, accontentato dal presidente di seggio

A quanto si apprende alcuni elettori, che hanno voluto mantenere l'anonimato, hanno rinunciato a votare.

Elezioni: a Ventimiglia elettore chiede l'esenzione dalla misurazione della febbre, accontentato dal presidente di seggio

Al voto con la misurazione della febbre al seggio. E’ successo a Ventimiglia, dove viene applicata l'ordinanza del 4 agosto che prevede per contenere la trasmissione del Covid-19 l'uso di mascherina, igienizzante e misurazione della febbre, quando si entra nei luoghi pubblici.

Lo scrive l’agenzia Ansa, evidenziando come un elettore si sia presentato alle urne per votare chiedendo di essere esentato dalla misurazione della febbre. Il presidente di seggio, che è autorità deputata a decidere caso per caso, dopo aver ascoltato il parere della Prefettura ha dato il proprio benestare. Il caso è avvenuto ieri al seggio numero 18.

Dall'amministrazione spiegano che è stata applicata l'ordinanza sulle misure preventive per il contenimento dei contagi da Coronavirus, rinnovata per l'ultima volta, lo scorso 4 agosto. A quanto si apprende alcuni elettori, che hanno voluto mantenere l'anonimato, hanno rinunciato a votare.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium