/ Attualità

Attualità | 16 luglio 2019, 12:14

Nominati i responsabili del progetto europeo 'Ad Vitam' per l'Unione dei Comuni delle Valli Argentina ed Armea

Si tratta del geom. Gianfranco Frontero, della geom. Floriana Fazzari e del rag. Valter Pastorelli. Il presidente dell'Unione, Massimo Di Fazio ha spiegato di che cosa si tratta e perchè questo progetto è importante per questi borghi.

Da sinistra: Gianfranco Frontero, Floriana Fazzari e Valter Pastorelli

Da sinistra: Gianfranco Frontero, Floriana Fazzari e Valter Pastorelli

L’Unione dei Comuni Valli Argentina Armea mette in campo le risorse per lo sviluppo del Progetto Europeo Alcotra 2014/2020 – Ad Vitam. Nei giorni scorsi sono stati incaricati nuovi funzionari, in particolare, il geom. Gianfranco Frontero, tecnico del Comune di Ceriana, che ha già collaborato anche con altri Comuni dell’Unione, in qualità di responsabile unico del procedimento.

Con lui collaboreranno la geom. Floriana Fazzari, dei comuni di Ceriana e Molini di Triora ed il rag Valter Pastorelli del comune di Triora, come responsabile dei servizi. Grazie ad un'azione di concerto con un team di tecnici, il progetto 'Ad Vitam' si propone di arrivare alla revisione delle soglie di evacuazione del Comune di Ceriana ed in maniera analoga sulla frana di Mendatica-Monesi (Triora) oltre ad altri interventi minori su tutti i Comuni dell’Unione delle due valli.

Il Presidente dell’Unione dei Comuni, Massimo Di Fazio ha espresso soddisfazione per come si sta sviluppando l'attività su Ad Vitam: “L'obiettivo in capo al progetto prevede il miglioramento della resilienza dei territori rispetto ai rischi naturali da frana. Come è noto l’area Alcotra è estremamente vulnerabile ai rischi di natura geologica ed i cambiamenti climatici in atto analizzati non fanno altro che confermare come i rischi siano destinati ad aumentare. Attraverso Ad Vitam verranno sviluppati sistemi operativi innovativi per la prevenzione/previsione/allerta, basati sui livelli di pioggia con l'intenzione di diventare più efficienti”.

“Le nuove forze in campo messe a disposizione dai Comuni su questa progettualità sono un fattore importante per il raggiungimento dell'obiettivo. - sottolinea Di Fazio e poi aggiunge. Non è la prima volta che si attua uno schema di collaborazione tra i comuni dell'Unione ma proprio grazie a questa condivisione di persone qualificate l'ente che rappresento riuscirà a realizzare altri importanti progetti, a fronte di un finanziamento del P.S.R.. Mi riferisco al completamento dell’ultimo piano del’ex Confraria del Comune di Ceriana per un costo di 50mila euro ed al ripristino della via Brasetti – strada di accesso al borgo rurale del Comune di Triora per un costo di 198mila euro. Possiamo anche aggiungere a questo quadro i 38mila euro per l'implementazione del sistema di videosorveglianza, Quindi abbiamo un totale 286mila euro di importanti azioni per il territorio. Questo a dimostrazione che con la coesione e l'unione dei comuni si possono ottenere risultati notevoli”.

Stefano Michero

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium