/ Attualità

Attualità | 02 dicembre 2019, 10:41

Imperia: mercoledì mattina Vigili del Fuoco e Guardia Costiera insieme per festeggiare Santa Barbara

La cerimonia quest’anno si svolgerà insieme alla Marina Militare il cui personale si unirà al personale dei Vigili del Fuoco presso la sede del Comando per la celebrazione della Santa Messa. Alla manifestazione saranno presenti S.E. il Prefetto Dott. Alberto Intini e le altre autorità della Provincia.

La cerimonia dello scorso anno

La cerimonia dello scorso anno

Anche questo anno il 4 dicembre sarà celebrata la Festa di Santa Barbara Patrona dei Vigili del Fuoco. La giornata commemorativa prevede, alle 10.15 gli Onori ai Caduti dei Vigili del Fuoco presso la sede centrale del Comando di Imperia, alle 10.30 la celebrazione della Santa Messa officiata dal Vescovo della Diocesi di Albenga-Imperia Mons. Guglielmo Borghetti. Alle 11.30 osservanza minuto di silenzio per i VVF caduti ad Alessandria.

La cerimonia quest’anno si svolgerà insieme alla Marina Militare il cui personale si unirà al personale dei Vigili del Fuoco presso la sede del Comando per la celebrazione della Santa Messa. Alla manifestazione saranno presenti S.E. il Prefetto Dott. Alberto Intini e le altre autorità della Provincia.

Il Comandante Provinciale illustrerà le principali attività svolte dal Comando nell’anno corrente. L’opera di soccorso si può sinteticamente riassumere in circa 4423 interventi complessivi di cui:
- 636 richieste per incendio;
- 144 richieste per incidenti stradali;
- 250 richieste per dissesti statici;
-  353 richieste per danni d’acqua;
- 3040 richieste per soccorsi vari (quali soccorso a persona, taglio di alberi pericolanti, apertura porte, soccorso ad animali, ecc ).

Al termine  di quest’annata particolarmente difficile e gravosa, si può riscontrare che il livello e la qualità dei servizi offerti nella nostra provincia siano potuti rimanere elevati grazie alla dedizione e allo spirito di abnegazione profuso da parte di tutto il personale VV.F. di Imperia. E’ stato un anno di intenso lavoro: incendi generici, incendi boschivi, incidenti stradali, in ultimo, le recenti emergenze occorse in provincia di Imperia e in altri territori della Liguria che hanno tenuto impegnati i vigili del Fuoco di questo Comando giorno e notte.

All’attività di soccorso tecnico è strettamente affiancata l’importantissima azione di “prevenzione incendi” e “sicurezza sui luoghi di lavoro”: quanto più è presente in modo qualificato l’attività di prevenzione tanto minore è l’incidenza dei sinistri sia in termini di probabilità di accadimento che in termini di danni conseguenti all’evento.

Tra le principali attività svolte dal Comando nell’anno trascorso, si ricordano soprattutto: sotto l’aspetto Operativo: Il Comando ha continuato ad occuparsi dell’arricchimento culturale e professionale del dipendente personale operativo ed alla predisposizione di procedure operative allo scopo di migliorare l’organizzazione delle risorse, umane e strumentali e la gestione delle situazioni connesse agli interventi di soccorso.

Infine sono state effettuate attività operative in attuazione della convenzione inerente il potenziamento estivo del dispositivo di soccorso acquatico a Sanremo. L’attività di Formazione Professionale: presso il Comando Provinciale di Imperia è stata espletata una cospicua attività di formazione tra cui quella di nuove unità cinofile. Inoltre è stata attuata anche una importante attività formativa rivolta al personale delle varie associazioni di volontariato AIB della provincia di Imperia, al fine di creare sempre una migliore sinergia nell’ambito degli interventi di incendi boschivi.

Sono state svolte nel territorio provinciale esercitazioni tecnico - pratiche inerenti l’attività Speleo Alpino Fluviale (SAF) coinvolgente tutto il personale VVF specialistico e Soccorso Acquatico. Numerosi bambini di scuole materne ed elementari della provincia hanno avuto modo di visitare le nostre sedi e di assistere alle esercitazioni pratiche dei Vigili del Fuoco; inoltre, nell’ambito dell’attività di divulgazione della cultura della sicurezza, è stata riscontrata con successo la seconda edizione del progetto “Il pompiere un amico sicuro” che ha visto la partecipazione di diverse scolaresche.

All’attività di soccorso tecnico è strettamente affiancata l’importantissima azione di “prevenzione incendi” e “sicurezza sui luoghi di lavoro”: quanto più è presente in modo qualificato l’attività di prevenzione tanto minore è l’incidenza dei sinistri e in termini di probabilità di accadimento e in termini di danni conseguenti all’evento.

L’attività di soccorso si è anche svolta con la partecipazione del Comando alle principali emergenze a carattere provinciale, regionale e nazionale. Nell’ambito della stessa ricorrenza saranno consegnati attestati di lodevole servizio e croci di anzianità ad alcuni dipendenti del Comando.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium