/ POLITICA

POLITICA | 09 dicembre 2018, 18:00

Ventimiglia: parco Roja e porto di Cala del Forte, il Sindaco Ioculano all’Assemblea generale di Confindustria “La più importante operazione di marketing degli ultimi 30 anni”

Dall’Assemblea generale di Confindustria il primo cittadino della città di confine, non ha fatto mancare una battuta all’attuale governo: “Spero che a qualcuno vedendo il nuovo sia venuta nostalgia del vecchio - ha detto Ioculano - quello che vediamo oggi è la proiezione dell’egemonia culturale del nostro paese."

Ventimiglia: parco Roja e porto di Cala del Forte, il Sindaco Ioculano all’Assemblea generale di Confindustria “La più importante operazione di marketing degli ultimi 30 anni”

“Una delle cose che io ritengo più importanti e necessarie da riformare è la Pubblica Amministrazione, ma i comuni sono una cosa diversa dagli ospedali, dalle Prefetture per esempio. Quello che chiedo al Ministro Bongiorno, e mi ha fatto piacere quello che ha detto nell’Assemblea Anci nazionale, è rimettere la competizione e la premialità dei bravi dipendenti comunali.” A dirlo è il Sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano che è intervenuto così durante l’Assemblea Generale di Confindustria della Provincia di Imperia. Un tema delicato quello delle Pubbliche Amministrazioni su cui il primo cittadino è intervenuto ovviamente ribadendone i limiti, ma anche sottolineando quanto è stato fatto nonostante le burocrazie e le difficoltà di un sistema ancora così troppo complesso. 

Temi che sono stati affrontati parlando principalmente da due progetti che il Sindaco Iocuano ha definito ‘strategici’ per il suo mandato: “Uno era il porto - ha detto - e l’altro il parco Roja. Quest’ultimo può rappresentare davvero svolta, non solo per la città di Ventimiglia, ma per tutto il comprensorio. Stiamo parlando di un’area di 300 mila metri quadrati, la più vasta e pianeggiante con le infrastrutture da Marsiglia a Sarzana. Un possibile volano per tutta la nostra comunità, certo serve quel salto di qualità che purtroppo in alcuni uffici di Roma, tra cui devo mettere Demanio e Ferrovie, ancora non è stato, altrimenti a quest’ora staremmo parlando di altro. L’altro tema è quello del porto. 

Abbiamo presentato il corso di formazione per ormeggiatori, stiamo parlando quindi di una realtà che è stata portata a casa. Se l’avessero detto quattro anni fa non ci avrebbe creduto nessuno. Noi portiamo a casa il più importante brand che ci sia in Costa Azzurra e che quando gira per il mondo porta, a sua volta, con sé il nome di Ventimiglia. Queste sono soddisfazioni, perché è la più importante operazione di marketing che si potesse fare per la nostra zona e che è stata fatta, credo, negli ultimi 30 anni. Credo che le cose si possano fare anche se, purtroppo, su questo non siamo agevolati visto che le burocrazie ce le abbiamo anche noi."

Dall’Assemblea generale di Confindustria il primo cittadino della città di confine, non ha fatto mancare una battuta all’attuale governo: “Spero che a qualcuno vedendo il nuovo sia venuta nostalgia del vecchio - ha detto Ioculano - quello che vediamo oggi è la proiezione dell’egemonia culturale del nostro paese, è questa la cosa che mi spaventa di più. Nella galanteria istituzionale un Ministro degli Interni non fa anche il Segretario di partito, ma è colui che deve tutelare qualunque leader di partio. Spero si riesca ad avere un po’ più di saggezza e di forma che, purtroppo, oggi difficilmente si trova.” 

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium