/ Attualità

In Breve

Attualità | 29 novembre 2018, 08:04

L'Accademia della Cucina Italiana-Sezione Parigi Montparnasse, ha patrocinato una tavola rotonda sui ‘‘Grani duri di Sicilia’’

La serata si è conclusa con una cena di beneficenza per ‘‘Les restaurants du cœur’’, preparata dai cuochi del Castille e dagli allievi e professori della scuola alberghiera ‘‘Paolo Borsellino’’ di Palermo, con prodotti di alta qualità che fanno onore all’eccellenza culinaria siciliana.

L'Accademia della Cucina Italiana-Sezione Parigi Montparnasse, ha patrocinato una tavola rotonda sui ‘‘Grani duri di Sicilia’’

Parigi. Nel quadro della "Settimana della Cucina Italiana nel Mondo" venerdì 23 novembre, presso l’Hotel Castille, si è tenuta un’importante tavola rotonda dal tema ‘‘I grani duri di Sicilia’’, tra tradizione e innovazione. Tavola rotonda patrocinata dell'Accademia della Cucina Italiana-Sezione Parigi Montparnasse, durante la quale è intervenuto il Delegato della Sezione di Cefalù, Prof. Nicola Nocilla, accompagnato da diversi accademici, provenienti da Alcamo-Castellammare, Canicattì, Cefalù, Marsala, Modica, Palermo.

Con passione e professionalità il professore Nocilla ha sviluppato le varie fasi evolutive della coltivazione dei grani di Sicilia sin dalle origini che risalgono dai popoli arabi, (Irak, Magreb), così come la lavorazione che una volta si faceva con buoi, cavalli e fatica umana, ai giorni d’oggi dove le macchine hanno rimpiazzato uomini e animali. É intervenuto, inoltre, l’accademico Domenico Nuzzo, ricercatore al CNR di Palermo, sul tema della dieta mediterranea. Una dieta che privilegia il mangiar sano, genuino, con cibi che esaltano la cucina mediterranea, il cui benessere ha dato i suoi frutti, nel generare sempre più centenari.

Preziosissima la testimonianza di Maurizio Spinello, imprenditore e gestore del ‘‘Forno Santa Rita’’ nel Nisseno. In un paesino che giorno dopo giorno si svuotava dei suoi abitanti, dei suoi giovani, alla stupefazione di tutti, ha avuto il coraggio di aprire un forno, che ha creato posti di lavoro e il cui successo va oltre la propria Sicilia. I suoi prodotti, di un’eccezionale genuità, sono oggi riconosciuti ed esportati in vari paesi del mondo. Infine sono intervenuti Salvatore Giordano e Onofrio Giammarresi (Esperienze di vita’’, e ancora Giuseppe Russo, Ida Rampolla e Giuseppe Silvestri.

L’incontro è stato brillantemente moderato dal Prof. Andrea Fesi, il quale ha detto fra l’altro: ‘‘La Sicilia e il suo patrimonio enogastronomico sono una delle punte di diamante del panorama gastronomico italiano. Espressione di una sintesi culturale che deve essere preservata dalla globalizzazione, perché la sfera alimentare è e resterà per sempre espressione dell’identità siciliana, di una terra – come diceva Giuseppe Verga – constantemente ‘‘abbacinata dal sole’’.

L’evento all’Hotel Castille si è tenuto alla presenza della Console generale d'Italia Emilia Gatto, del Consigliere Culturale dell'Ambasciata Ugo Ciarlatani, del Dr. Giovanni Sacchi, direttore di ITA Italian Trade Agency (ICE Agenzia), della Dott.ssa Federica Galbesi, dirigente ENIT, prof.ssa Rosetta Cartella, (Coordinatore regionale della Sicilia Occidentale), del presidente del COMITES Vincenzo Cirillo e della poetessa Maria Salamone proveniente da Cannes.

Un diploma ed un grembiule all'insegna dell'Accademia della Cucina Italiana è stato offerto agli intervenuti dalla Delegata Sezione Parigi Montparnasse e organizzatrice dell’evento, Laura Giovenco, a cui vanno doverosi ringraziamenti.

La serata si è conclusa con una cena di beneficenza per ‘‘Les restaurants du cœur’’, preparata dai cuochi del Castille e dagli allievi e professori della scuola alberghiera ‘‘Paolo Borsellino’’ di Palermo, con prodotti di alta qualità che fanno onore all’eccellenza culinaria siciliana.

Un ringraziamento particolare alla direttrice dell'Hotel Castille, Dott.ssa Alessandra Bragoli, per la calorosa accoglienza e la grande disponibiità.

Reportage e servizio fotografico di Laura Albanese, conduttrice di Radioblog-ondazzurra.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium