/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | venerdì 10 agosto 2018, 18:36

Taggia: cantiere ex-Millenium, vertice in comune tra amministrazione e Pro Boxes, sul tavolo anche la questione degrado

Settembre si prospetta come un mese caldo per la questione dell'incompiuta al centro di Arma di Taggia.

Mario Conio
Ivan Gabatel

Il cantiere ex-Millenium ad Arma di Taggia, la sua possibile vendita, l’ultimazione dell’opera, gli interessi dei privati e lo stato di degrado in cui versa, sono solo alcuni degli argomenti toccati questa mattina in un incontro in Comune a Taggia. Un vertice tra il sindaco Mario Conio, il consigliere Manuel Fichera e l’associazione Pro Boxes, rappresentata dal presidente Ivan Gabatel e dal vicepresidente Mario Beranger. Il confronto tra pubblico e privato è durato alcune ore, con l’intenzione di approfondire principalmente gli aspetti legati al futuro dell’incompiuta al centro di Arma di Taggia, nata dalla dismissione della stazione ferroviaria.

In ballo c’è più del mero completamento di un’opera. Lo sanno bene i promissari acquirenti dei box auto collegati al cantiere, da anni in lotta per poter entrare in possesso di quegli spazi per i quali hanno già anticipato considerevoli somme di denaro. Ne abbiamo parlato alcuni giorni fa con Gabatel (leggi la notizia QUI). 

La Pro Boxes ha portato al primo cittadino le istanze di queste famiglie e sottolineato l’importanza del privato in questo momento complesso e delicato, con la messa in liquidazione di Area24 e Park24, le due società che avrebbero dovuto completare il cantiere nel cuore di Arma. Al termine del confronto il presidente dell’associazione ha spiegato: “Si è trattato di un incontro positivo. Abbiamo esposto al sindaco il nostro pensiero e l’intenzione di proporci come un gruppo di acquisto sicuro per la nuova proprietà che potrebbe in futuro acquisire il cantiere. Si parla di 56 acquirenti sicuri e pronti da subito ad acquistare i box a 25mila euro l'uno, garantendo all'impresa un guadagno immediato di 1 milione 400mila euro". 

"Ho sottolineato l'importanza del ruolo dei privati, l’associazione e l’impresa che potrebbe acquisire il cantiere. - aggiunge Ivan Gabatel Il completamento dell’opera è l’obiettivo e va al di là della valenza pubblica connessa con la pista ciclabile ed alle autorimesse a rotazione. Ora bisogna puntare sull'appetibilità del progetto per attirare investitori. Secondo noi bisogna intervenire in termini di qualità con alcuni accorgimenti, quali la riduzione del perimetro rispetto all’attuale, se ce ne fosse bisogno e in maniera prioritaria con indagini preventive sulle acque (la nota questione delle infiltrazioni nel piano interrato ndr). Abbiamo riscontrato una concreta volontà di collaborare per raggiungere uno scopo comune. Noi ed il sindaco siamo insieme sul pezzo e ci rivedremo presto”.

Conferme positive anche dal primo cittadino. “E’ stato un incontro propositivo. C’è la volontà da entrambe le parti di mantenere una buona collaborazione. Presto ci sarà un incontro proposto da Regione Liguria, dove faremo il punto sulla situazione insieme ad Area 24. - afferma Mario ConioE’ nostra intenzione incontrare subito dopo l’associazione Pro Boxes per analizzare eventuali strategie comuni adottabili in un’ottica volta anche alla loro tutela”.

Un incontro quello tra Comune di Taggia ed Area24/Park24 che rischia di prospettarsi teso. Infatti, una delle partite aperte sulla questione cantiere 'ex-Millenium’, riguarda lo stato di degrado in cui versa l’area. L'amministrazione sarebbe intenzionata a chiedere nuovamente ad Area24 di intervenire, dopo l’inottemperanza all’ordinanza 87. Nel documento datato 10 luglio, si faceva riferimento a condizioni indecorose e di incuria tali da aver contribuito alla nidificazione ed al proliferare di animali indesiderati quali insetti, roditori e rettili, con un potenziale rischio per l’igiene e la salute pubblica. Il Comune potrebbe agire d’imperio ripulendo i luoghi privati in ragione proprio della tutela e della salvaguardia della salute dei cittadini. A quel punto l’amministrazione si dovrebbe rivalere sulla proprietà  per le spese sostenute e potrebbe segnalare Area24 alla Procura della Repubblica per la mancata esecuzione delle richieste avanzate a luglio.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore