/ sanremonews.it

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Che tempo fa

Cerca nel web

sanremonews.it | venerdì 23 marzo 2018, 07:21

Elezioni Comunali a Imperia: dopo i vertici di Forza Italia, Antonio Parolini resta in corsa per la carica di Sindaco

Con il passare dei giorni scendono le quotazioni degli altri possibili candidati: il dirigente del Comune di Albenga Enrico Lauretti, l’ex assessore comunale Claudio Baudena e il consigliere comunale Gianfranco Gaggero, un po’ perché su questi nomi non convergerebbero tutte le segreterie di partito, e un po’ per la rinuncia di alcuni, vedi Lauretti, dei diretti interessati

Continua a essere quello di Antonio Parolini il nome in pole position per la candidatura a Sindaco di Imperia per il centrodestra, in contrapposizione a quella già annunciata da Claudio Scajola. Questo a seguito dei numerosi incontri degli ultimi giorni, uno di questi proprio a casa del commercialista, presidente di Arte, già assessore provinciale al bilancio nella giunta Sappa, il cui nome era tra i papabili candidati Sindaco di Forza Italia nel 2013, prima che gli venisse preferito l’avvocato Erminio Annoni.

Con il passare dei giorni scendono le quotazioni degli altri possibili candidati: il dirigente del Comune di Albenga Enrico Lauretti, l’ex assessore comunale Claudio Baudena e il consigliere comunale Gianfranco Gaggero, un po’ perché su questi nomi non convergerebbero tutte le segreterie di partito, e un po’ per la rinuncia di alcuni, vedi Lauretti, dei diretti interessati.

Mentre da Roma non mancano le voci di un possibile slittamento delle elezioni comunali alla prima metà di giugno, il che renderebbe i partiti liberi di organizzarsi entro maggio, c’è chi all’interno della coalizione sostiene la possibile candidatura di Marco Scajola. A sperare che ciò avvenga è in particolare è la Lega, alle prese con alcuni mal di pancia interni dopo le dimissioni del segretario provinciale Giulio Ambrosini in seguito alla partecipazione alla convention di Claudio Scajola.

Tuttavia l’ipotesi al momento sembra difficile da realizzare. L’Assessore Regionale non nega il fascino dell’ipotesi, dopo aver ricoperto gli incarichi di consigliere comunale, di assessore e di vice Sindaco, ma sa benissimo che un gesto simile lo metterebbe in forte contrapposizione con lo zio Claudio Scajola, il quale ha dichiarato di essere pronto a un passo indietro in caso di candidatura del nipote.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore