/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 17 gennaio 2017, 17:02

Rinvio a giudizio in tribunale a Savona per il parroco di Dolcedo don Carmelo Licciardello

Nell'ambito di questa indagine la diocesi di Albenga e Imperia, guidata dal vescovo Guglielmo Borghetti, si costituirà parte civile.

Rinvio a giudizio in tribunale a Savona per il parroco di Dolcedo don Carmelo Licciardello

Andranno a giudizio presso il Tribunale di Savona don Renato Rosso, direttore pro-tempore, don Carmelo Licciardello, ex vice-parroco di Ceriale ed ora a Dolcedo, Antonella Bellissimo, presidente del centro di ascolto diocesano, questo quanto disposto dal Procuratore della Repubblica di Savona Chiara Venturi.

 

Il rinvio a giudizio è stato emesso per appropriazione indebita di quasi 80 mila euro incassati dai fedeli per le Adozioni a distanza e mai destinati a tale scopo; appropriazione indebita di circa 1 milione e 100 mila euro, sottratti dalle casse della Caritas diocesana attraverso prelevamenti in contanti per ingenti quantità e operazioni economico-finanziarie; malversazione di fondi pubblici per 32 mila euro erogati dalla Regione Liguria per un'iniziativa benefica e distratti dagli indagati; truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, per un importo di 170 mila euro erogati dalla Regione Liguria, nell'ambito di un progetto destinato ai giovani con la Fondazione Color Your Life, destinati alla ristrutturazione del chiostro di Sant'Agostino a Loano.

 

Nell'ambito di questa indagine la diocesi di Albenga e Imperia, guidata dal vescovo Guglielmo Borghetti, si costituirà parte civile.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium