/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 13 aprile 2012, 16:22

Ventimiglia: tronca la sua vita lanciandosi dal tetto di un palazzo, muore a 26 anni Stefano Rufo

Secondo quanto ricostruito fino ad ora, sembra che il ragazzo, residente a Dolceacqua con il padre, si recasse a Ventimiglia a trovare la nonna residente in quello stabile. Stamani, però, non si sarebbe fermato, come faceva di solito, nell’abitazione della nonna, ma avrebbe proceduto sino sul tetto. Di lì il volo in cui ha perso la vita.

Ventimiglia: tronca la sua vita lanciandosi dal tetto di un palazzo, muore a 26 anni Stefano Rufo

Tronca la sua vita a soli 26 anni, gettandosi dal tetto di un condominio di 6 piani. Il tragico fatto è avvenuto in Corso Genova, poco dopo le 14, al civico 58, a Ventimiglia. Il giovane, Stefano Rufo, classe 86, è precipitato dal palazzo Verdi. Purtroppo, i soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del giovane, morto sul colpo dopo un volo di oltre 10 metri. Sul luogo, infatti, sono sopraggiunti anche gli agenti della Scientifica, per compiere i rilievi necessari a stabilire la dinamica del tragico fatto: ancora da vagliare le ipotesi dell’incidente e, quella per ora più accreditata, del suicidio.

Secondo quanto ricostruito fino ad ora, sembra che il ragazzo, residente a Dolceacqua con il padre, si recasse a Ventimiglia a trovare la nonna residente in quello stabile. Stamani, però, non si sarebbe fermato, come faceva di solito, nell’abitazione della nonna, ma avrebbe proceduto sino sul tetto. Di lì il volo in cui ha perso la vita.

Appassionato di Computer, aveva frequentato l’Istituto di Ragioneria, nella città di confine e poi si era iscritto ad Informatica all’Università di Genova, che aveva però interrotto dopo due anni di corsi. Ha prestato anche servizio civile alla Spes Auser. Ultimamente risultava disoccupato, cercando di arrangiarsi riparando computer ad amici e parenti. La madre era scomparsa diversi anni fa, e pare che il giovane non avesse mai superato completamente questo trauma. Da pochi giorni aveva conseguito anche la patente di guida.

 

 

 

Renato Agalliu

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium