/ Politica

Politica | 23 gennaio 2023, 15:36

Amministrative 2024: approvata la strategia di 'Sanremo On', oltre a Tommasini c'è anche Maurizio Zoccarato

Ora la linea votata dal Cda verrà portata all’esame dell’assemblea di tutti gli aderenti alla rete d’impresa che sarà convocata entro la fine del mese di febbraio.

Amministrative 2024: approvata la strategia di 'Sanremo On', oltre a Tommasini c'è anche Maurizio Zoccarato

Il Cda di Sanremo On ha approvato all’unanimità la strategia per le prossime elezioni amministrative della città. Invitati dal presidente Roberto Berio, hanno condiviso il percorso da fare anche i soci Maurizio Zoccarato e Sergio Tommasini, protagonisti nelle settimane scorse di due cene pre-elettorali che hanno stimolato dibattito e riflessioni.

Ora la linea votata dal Cda verrà portata all’esame dell’assemblea di tutti gli aderenti alla rete d’impresa che sarà convocata entro la fine del mese di febbraio. La posizione di Sanremo On è quella di essere parte attiva e propositiva per le prossime elezioni amministrative, proponendosi come soggetto federatore tra movimenti civici e partiti allo scopo di costruire la migliore squadra possibile, con i migliori uomini e donne, esclusivamente per il bene della città.

"Serve un progetto per Sanremo chiaro e concreto - evidenzia la rete di impresa - e le migliori risorse per realizzarlo. Questo progetto non può prescindere dalla base economica reale della città, da quelle forze che ogni mattina lavorano, danno lavoro e producono benessere".

Sanremo On riunisce quasi cinquanta tra le più importanti aziende cittadine nel campo del turismo: dal teatro Ariston ai grandi alberghi, dai migliori negozi ai ristoranti, ma anche bar, locali di intrattenimento, e inoltre importanti aziende nel settore auto e pure storiche associazioni sportive. "Per far capire in numeri - prosegue - le imprese associate producono insieme un fatturato annuo superiore ai cento milioni di euro e danno lavoro a più di 500 persone. Quindi la rete vuole contare e non più soltanto delegare, perché Sanremo ha bisogno e può tornare ai livelli che merita, ma con un coinvolgimento vero delle forze migliori, al di fuori dei soliti giochi di potere o di mere ambizioni personali".

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium