/ Eventi

Eventi | 18 gennaio 2023, 17:56

Festival di Sanremo 2023: oggi l'incontro in Questura per la kermesse di febbraio, parole d'ordine sicurezza e prevenzione

All'incontro con il Questore le forze dell'ordine provinciali e cittadine, la Rai e l'Assessore al Turismo del comune, Giuseppe Faraldi

Festival di Sanremo 2023: oggi l'incontro in Questura per la kermesse di febbraio, parole d'ordine sicurezza e prevenzione

Sicurezza e prevenzione: sono le due parole d’ordine emerse questa mattina nel corso dell’incontro sulla sicurezza per il prossimo Festival di Sanremo e per l’intera settimana della kermesse canora, dal 6 al 12 febbraio prossimi. La riunione è stata convocata dal Questore, Giuseppe Felice Peritore, ed hanno partecipato tutte le forze dell’ordine provinciali e cittadine oltre alla Rai.

Nelle ultime ore, lo ricordiamo, il Sindaco della città dei fiori ha già emesso le prime ordinanze, che vedono le chiusure del centro. In piazza Colombo il divieto di transito e di sosta entrerà in vigore dalle 8 di venerdì prossimo e andrà avanti fino alle 24 del 13 febbraio per garantire il montaggio e lo smontaggio delle strutture degli eventi collaterali. In corso Garibaldi, dalle 8 di venerdì prossimo e fino alle 24 del 13 febbraio, la circolazione stradale è disciplinata in questo modo: saranno sospese le deroghe al divieto di transito alle categorie di veicoli superiori a 3,5 tonnellate (esclusi veicoli di soccorsi, polizia, emergenza e veicoli adibiti al montaggio delle strutture). Dall’intersezione con via XX Settembre a quella con piazza Colombo, sarà vietato il transito e la sosta a tutte le categorie dei veicoli.

Nel corso della riunione di oggi è stata confermata la linea del 2020, ultima edizione prima della pandemia per il Festival. Sono stati esaminati gli aspetti della programmazione ritenuti maggiormente rilevanti in relazione all’esigenza di garantire la sicurezza dei cittadini e di coloro che parteciperanno all’evento, impartendo le opportune direttive di carattere generale, tenendo conto del nutrito programma della 73a edizione e, quindi, della prevedibile significativa affluenza di persone non solo nei pressi degli accessi alle diverse ‘location’ e dove si svolgeranno gli spettacoli curati e trasmessi dalla RAI, ma, in generale, nel centro cittadino di Sanremo, atteso il richiamo turistico che il Festival della Canzone da sempre rappresenta.

Le verifiche tecniche sull’idoneità delle strutture utilizzate, a tutela degli artisti e degli spettatori saranno, invece, effettuate nel corso di riunioni della Commissione Provinciale di Vigilanza sui Pubblici Spettacoli, ovvero di quella comunale. E’ stata confermata la sala controllo delle telecamere cittadine 24 ore su 24, come avvenuto nel 2020 per garantire la massima sicurezza sul territorio cittadino.

A Sanremo sono attese migliaia di persone, dal mattino presto alla tarda serata, anche in funzione dei concerti e degli appuntamenti che si svolgeranno sul palco di piazza Colombo, vero fulcro della settimana festivaliera, che vedrà diverse location sparse in tutta la città e, in particolare, in piazza Borea D’Olmo, a Santa Tecla, senza dimenticare le radio nazionali che troveranno spazio a Villa Nobel e in piazza Bresca oltre alla Costa Smeralda e con il Palafiori che sarà nuovamente il fulcro di ‘Casa Sanremo’.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium