/ Attualità

Attualità | 04 dicembre 2022, 10:20

Un pranzo tra Spes Ventimiglia e Anffas Sanremo per sancire un percorso condiviso (foto)

Hanno partecipato anche diverse personalità con le quali le due realtà interagiscono costantemente nella quotidianità. Riconosciuto il grande valore del lavoro fatto insieme in un continuo scambio di buone prassi e stimoli condivisi

Un pranzo tra Spes Ventimiglia e Anffas Sanremo per sancire un percorso condiviso (foto)

Il percorso condiviso da Spes Ventimiglia e Anffas Sanremo in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità si è concluso sabato con un pranzo, un importante momento conviviale gestito dai ragazzi delle due Associazioni.

Al pranzo hanno partecipato - oltre ai ragazzi e agli operatori - diverse personalità con le quali le due realtà interagiscono costantemente nella quotidianità dei servizi offerti al territorio.

Tra queste il Dott. Gianluca Lisa, Direttore del dipartimento disabilità adulta dell'ASL1, che già dal 2006 opera in questo ambito, il quale ha ribadito come ci siano state nell'ultimo periodo difficoltà importanti, tra cui il reperimento del personale, l'aumento dei costi dell'energia, e molti altri: "Abbiamo delle eccellenze nel distretto come le équipe integrate che non tutti possono permettersi", ha dichiarato.

Mabel Riolfo, Consigliere regionale, ha ricordato le difficoltà occorse nel momento del Covid, ribadendo l'importanza di fare rete tra Amministrazioni, Comune e famiglie. Ha ringraziato le Associazioni per lo stimolo e il costante lavoro sul territorio.

Tra gli altri, erano presenti anche i responsabili dell'Olimpia Basket, delle Acli San Martino, il Consigliere regionale Enrico Ioculano, il Dott. Alberto Ballestra e Daniela Biancheri, coordinatrice del Centro Pastore di Ventimiglia, tutte realtà e professionisti con i quali entrambe le realtà operano.

I due presidenti, Marisa Ricca Ormea (Anffas) e Matteo Lupi (Spes) hanno riconosciuto il grande valore del lavoro fatto insieme in un continuo scambio di buone prassi e stimoli condivisi con i ragazzi e gli operatori. Un'amicizia diventata anche connessione operativa.

Le due realtà tra Sanremo e Ventimiglia hanno rispettivamente, come Anffas 11 operatori, 35 utenti e 2 strutture, un centro diurno ed un "dopo di noi" e come Spes 25 operatori, 50 utenti e 4 strutture di cui 2 diurne, 1 residenziale e 1 "dopo di noi".

"Vorrei sottolineare - ha dichiarato Matteo Lupi - il prezioso lavoro di coordinamento e organizzazione svolto dal Direttore Spes Carmen Ferraro, dalla Responsabile Spes Linda Cappone e dalla Referente del dopo di noi sociale Anffas Marilena Scacchetti".

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium