/ Economia

Economia | 22 novembre 2022, 11:15

Polliotto (Unc): “Reati on line con vittime minori in aumento dal 2020 a oggi”

La riflessione della Presidente del Comitato Regionale del Piemonte dell’Unione Nazionale Consumatori sul dilagare dei pericoli in rete.

Polliotto (Unc): “Reati on line con vittime minori in aumento dal 2020 a oggi”

Crescono a dismisura i pericoli sul web. Specie in conseguenza della pandemia, con il dilagare del ricorso alle moderne tecnologie digitali del contatto, così come dalle numerose segnalazioni che in tal senso i consumatori rivolgono ai nostri sportelli”.

E’ quanto afferma l’avvocato Patrizia Polliotto, Presidente del Comitato Regionale del Piemonte dell’Unione Nazionale Consumatori, da sempre attenta al fenomeno del cambiamento in atto e al contrasto a nuove forme di criminalità. “Tra il 2020 e il 2021 tutti i reati online con vittime minori hanno fatto registrare un aumento: +94% i casi di "sextortion", +33% quelli di adescamento online, +13% quelli di cyberbullismo. In crescita anche tutti gli indicatori attinenti la diffusione illecita di immagini sessualmente esplicite.

In testa alla classifica delle degenerazioni virtuali “C’è la sextortion, ovvero il ricatto sulla base di foto o video che riprendono la vittima nuda o mentre compie atti sessuali. Un trend negativo che negli ultimi tempi impatta sempre più spesso su vittime minorenni. Nel biennio in questione i casi con vittime under18 sono aumentati di oltre il 90%, in particolare quelli con vittime tra 10 e 13 anni (più del 120%) e quelli con vittime tra 14 e 17 anni (+100%). 

A livello generale i dati del 2021 relativi all’adescamento online hanno registrato un incremento del 33% rispetto all’anno precedente: la fascia di età 10-13 è quella più coinvolta, con una tendenza in aumento pari al 38% dei casi trattati.

Sul fronte del cyberbullismo si è rilevato un incremento pari al 13%, sempre tra il 2020 e il 2021. Nel 2022 si assiste per fortuna a una diminuzione dei casi, che coincide con la normalizzazione delle abitudini dei ragazzi.

Per qualsivoglia problematica relativa all’ambito consumeristico, l’Unione Nazionale Consumatori del Piemonte è disponibile dal lunedì al venerdì in Via Roma 366 in normale orario d’ufficio, allo 011 5611800 o via e-mail all’indirizzo di posta elettronica uncpiemonte@gmail.com. Tutte le informazioni sul sito www.uncpiemonte.it.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium