/ Economia

Economia | 11 luglio 2019, 12:00

L’importanza della licenza per le scommesse online: trasparenza e sicurezza in un business da 2 miliardi di euro

Gli utenti devono essere informati su come il loro denaro verrà amministrato e distribuito. Vige l’obbligo di descrivere in modo chiaro e preciso le modalità di distribuzione delle vincite e di calcolo delle quote

L’importanza della licenza per le scommesse online: trasparenza e sicurezza in un business da 2 miliardi di euro

Le scommesse in Italia vanno forte, lo dicono i dati. Nel 2020 le scommesse sportive hanno raggiunto il valore complessivo di 2,48 miliardi, un buon 43% in più rispetto all’anno precedente, mentre il settore del gioco online è cresciuto del 70% negli ultimi quattro anni. Merito anche, ma non solo, della pandemia che ha imposto la chiusura delle sale dirottando gli utenti sull’online.

Con migliaia di piattaforme sempre a portata di clic e centinaia di mercati disponibili, le scommesse sono un’abitudine largamente diffusa tra i tifosi, ma anche un ambito rischioso, nel quale è facile per gli utenti inesperti cadere vittima di truffe. Un’indagine condotta nell’ottobre del 2021 da Emg Different per la Lega Operatori di Gioco su Canale Online, ha evidenziato come un terzo dei giocatori online utilizza siti illegali senza esserne consapevole. Dunque se da una parte l’online comporta rischi intrinseci, è vero anche che gli utenti spesso non hanno chiara la differenza tra piattaforme di scommesse legali e illegali, né sono del tutto consapevoli della pericolosità di queste ultime.

 

Quali requisiti deve avere un sito di scommesse sicuro ed affidabile

La scelta del sito di gioco è naturalmente molto personale: dipende dall’offerta e naturalmente dalle esigenze dello scommettitore. È però fondamentale verificare che il sito in questione sia fornito di licenza per il gioco online, ovvero disponga di una concessione governativa che lo autorizza all’esercizio.

L’autorizzazione a operare come sito di scommesse è frutto d’attenta valutazione da parte delle autorità competenti e per ottenere la licenza il sito di scommesse deve pubblicare in modo trasparente termini, condizioni e politiche sulla privacy. Deve inoltre informare l’utente dei rischi associati al gioco.

Gli utenti devono essere informati su come il loro denaro verrà amministrato e distribuito. Quindi il sito di scommesse ha l’obbligo di descrivere in modo chiaro e preciso le modalità di distribuzione delle vincite e di calcolo delle quote.

In Italia la licenza d’esercizio è rilasciata dall’Agenzia per le Dogane e i Monopoli che si occupa di valutare i siti di gioco prima del loro ingresso sul mercato e quindi di certificarne la legittimità. Ma non si limita a questo.  

Il compito principale dell’Agenzia per le Dogane e i Monopoli è monitorare il comportamento delle piattaforme di gioco online nel tempo, vigilando sulle vincite, sulle perdite e sugli incassi, così come sui mezzi forniti agli utenti per ridurre il rischio di sviluppare dipendenza dal gioco. Le piattaforme di betting online più serie ed affidabili danno infatti agli utenti la possibilità d’impostare limiti di puntata personalizzati e s’impegnano ad intervenire attivamente in caso di comportamenti pericolosi.

Occorre precisare che la legge italiana vieta sempre e comunque le scommesse presso operatori non autorizzati, mentre è consentito rivolgersi a casino online e siti di scommesse legali e sicuri, autorizzati dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium