/ Cronaca

Cronaca | 30 novembre 2021, 16:27

Sanremo: Pronto Soccorso intasato, deciso aumento dei malati Covid che sono al 90% non vaccinati

Al momento non si registrano situazioni di allarme, anche se medici e infermieri sono decisamente provati, a quasi due anni dall’inizio della pandemia.

Sanremo: Pronto Soccorso intasato, deciso aumento dei malati Covid che sono al 90% non vaccinati

Sono iniziati i problemi seri per il Pronto Soccorso di Sanremo. La nuova ondata di malati Covid sta mettendo a dura prova medici e infermieri del reparto che fa da astanteria al resto dell’ospedale. Alcuni letti del ‘Pronto’ sono già stati adibiti esclusivamente ai malati di Coronavirus e alcuni di questi sono stati predisposti anche al primo piano del padiglione ‘Borea’.

Al momento non si registrano situazioni di allarme, anche se medici e infermieri sono decisamente provati, a quasi due mesi dall’inizio della pandemia. I trasporti Covid delle ambulanze sono decisamente aumentati nell’ultima settimana, visto che è stato registrato nei giorni scorsi il ‘picco’ di contagi e ora è seguito quello dei malati che si presentano al Pronto Soccorso.

I numeri sono significativi e c’è timore ovviamente per i prossimi giorni, visto che i casi Covid rischiano di limitare i posti per le altre patologie. Secondo le statistiche, al Pronto Soccorso matuziano arrivano principalmente non vaccinati che, tra l’altro, sono quelli che si presentano con forme decisamente più gravi.

All’ospedale si presentano anche molti anziani non vaccinati, che hanno dichiarato di avere il timore di sottoporsi alla dose prevista. Ma i medici, anche quelli del Pronto Soccorso, continuano a raccomandare a tutti la vaccinazione, anche perché, tra i pazienti che si presentano, chi è vaccinato supera rapidamente e con pochi problemi la malattia. Chi invece non lo è (siamo oltre il 90%) ha molti più problemi e, purtroppo, molto spesso finisce ricoverato e in alcuni casi in terapia intensiva.

Ovviamente i problemi di accesso al Pronto Soccorso, dettati da questa nuova ondata di malati Covid, crea non pochi problemi a chi si presenta per altre patologie e anche alle Pubbliche Assistenze che, spesso hanno difficoltà (insieme a medici e infermieri del reparto) nella gestione dei malati.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium