/ Politica

Politica | 19 ottobre 2021, 07:14

Sanremo: 13mila euro dal 'Tavolo del turismo' per la promozione del progetto 'outdoor' del comprensorio

Sempre ieri, nel corso della riunione degli operatori turistici, le associazioni che fanno parte del ‘Peba’ hanno chiesto di sensibilizzare gli alberghi per segnalare le disponibilità a livello di turismo ‘accessibile’.

Sanremo: 13mila euro dal 'Tavolo del turismo' per la promozione del progetto 'outdoor' del comprensorio

Il ‘Tavolo del turismo’ di Sanremo sovvenziona con 13mila euro la promozione del progetto ‘Outdoor’, a livello informatico e cartaceo. Un segnale importante di collaborazione per il futuro turistico della zona e dell’entroterra come già evidenziato ieri nella presentazione del “Protocollo d'intesa per lo sviluppo del patrimonio sentieristico” tra il Comune di Sanremo e i Comuni di Airole, Apricale, Bordighera, Camporosso, Castelvittorio, Dolceacqua, Isolabona, Olivetta San Michele, Ospedaletti, Pigna, Rocchetta Nervina, San Biagio della Cima, Seborga, Soldano, Vallebona, Vallecrosia e Ventimiglia per la valorizzazione delle attività outdoor.

I protagonisti del ‘Tavolo del turismo’, quindi, confermano l’importanza delle vacanze che sfruttino le bellezze dell’entroterra e dello sport all’aria aperta. In tutto il mondo si lavora verso questa direzione e anche Sanremo si allinea ormai da tempo, pensando oltre il mare, la spiaggia e il turismo classico.

L'intento è collaborare per attuare una serie di interventi volti a rendere fruibile in modo completo ed omogeneo lo stesso ambito territoriale, preservare e tutelare la natura, governare l'incremento dell'afflusso turistico, valorizzare le attività sportive all'aria aperta e dare una connotazione unitaria all'offerta turistica outdoor, considerando altresì che tra gli obiettivi del Patto per lo Sviluppo Strategico del Turismo in Liguria vi sono la promozione della Liguria come un'unica destinazione, la creazione di prodotti turistici innovativi attraverso la collaborazione degli operatori e la realizzazione di un efficace sistema di accoglienza.

Sempre ieri, nel corso della riunione degli operatori turistici, le associazioni che fanno parte del ‘Peba’ hanno chiesto di sensibilizzare gli alberghi per segnalare le disponibilità a livello di turismo ‘accessibile’. La richiesta è stata accettata e gli albergatori lavoreranno insieme alle associazioni per garantire i portatori di handicap.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium