/ Attualità

Attualità | 21 settembre 2021, 07:11

Ventimiglia: un eliporto per 'Cala del Forte', approvato il progetto che servirà anche da protezione alle 'Calandre'

Senza oneri per il Comune la 'Ports de Monaco' costruirà un eliporto per il quale dovrà essere garantito l’uso pubblico, da allestire sulla diga di sopraflutto del porto, per ragioni di emergenza pubblica e utilità.

Ventimiglia: un eliporto per 'Cala del Forte', approvato il progetto che servirà anche da protezione alle 'Calandre'

Un eliporto attiguo al porto di ‘Cala del Forte’ da poco inaugurat e che funga anche da ‘protezione’ della spiaggia delle Calandre, un luogo ‘magico’ per chi ama il mare, sia tra i residenti che tra i turisti a Ventimiglia.

Visto l’interesse pubblico per tutelare l’ambiente marino e costiero, se si concluderà positivamente il procedimento in atto in Regione, sarà realizzata l’opera, richiesta dalla ‘Ports de Monaco’, concessionario dell’approdo turistico frontaliero. Senza oneri per il Comune, costruirà un eliporto per il quale dovrà essere garantito l’uso pubblico, da allestire sulla diga di sopraflutto del porto, per ragioni di emergenza pubblica e utilità.

Il tratto di mare compreso tra la spiaggia delle Calandre e l’imboccatura del nuovo Porto di Ventimiglia è stato in particolare oggetto di forti mareggiate che hanno recentemente messo a repentaglio l’incolumità delle persone, la Regione Liguria ha richiesto che l’opera venga inserita nel demanio comunale, rendendo necessario l’assenso del Comune di Ventimiglia.

Per il progetto dell’eliporto sarà necessario uno studio, corredato da un progetto a firma di un tecnico di fiducia dell’Amministrazione Comunale, che non solo dovrà dimostrare l’ininfluenza dell’opera di difesa rispetto alle dinamiche della spiaggia delle Calandre, ma dovranno anche essere valutati e garantiti interventi di miglioramento e incremento della spiaggia stessa. Il tutto con un’opera di difesa per le Calandre.

La giunta ha approvato in linea tecnica il progetto per la realizzazione dell’opera di protezione della costa, che dovrà essere indipendente dal porto turistico.

Intanto lavora quasi a pieno regime il nuovissimo porto. Quasi pieno di imbarcazioni per un dato che si aggira intorno al 60% di presenze all'interno del bacino artificiale a forma di conchiglia. Un segnale importante per Ventimiglia e per un'opera che ha cambiato decisamente il look della città di confine.

Pochi giorni fa è stato anche approvato il progetto per la nuova passerella sul Roya che unirà funzionalità e design oltre che la città nuova con il centro storico. L'amministrazione auspica che entro la fine del mandato si possa tagliare il nastro, sia della passerella che del progetto di innalzamento degli argini, lavoro necessario per la sicurezza del corso d'acqua e per la città.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium