/ Cronaca

Cronaca | 21 luglio 2021, 12:26

Sanremo: salvate le oche egiziane sui torrenti, il ringraziamento del Consolato del Mare alla Lipu (Foto)

Nell'intervento è stato messo in salvo un adulto da morte certa, sue zampe erano legate da una lenza, e prelevato un piccolo, superstite di una nidiata di tre. Vivono ora protetti e curati nel Centro Anatidi e Cicogne di Racconigi.

Sanremo: salvate le oche egiziane sui torrenti, il ringraziamento del Consolato del Mare alla Lipu (Foto)

Il Consolato del Mare ha ringraziato la LIPU per aver salvato le Oche Egiziane di Sanremo. Per molti mesi, lungo le foci di alcuni torrenti cittadini, hanno vissuto una coppia di Oche Egiziane.

Si potevano osservare, col loro piumaggio elegante anche sui prati intorno a Santa Tecla. Anatidi alieni, occupano e si riproducono in areali diversi da quelli loro abituali, riuscendo a stento a sostenersi. Sono inoltre dannosi ed invasivi nei confronti delle altre specie.

Il Consolato del Mare ha informato la LIPU provinciale e, con il loro delegato di zona, il competente e generoso Rudy Valfiorito, ha concordato un intervento di salvamento e trasferimento in luogo più adatto. Nell'intervento è stato messo in salvo un adulto da morte certa, sue zampe erano legate da una lenza, e prelevato un piccolo, superstite di una nidiata di tre. Vivono ora protetti e curati nel Centro Anatidi e Cicogne di Racconigi.

Il Consolato, organo tecnico della ‘Famija Sanremasca’ ringrazia la LIPU e Rudy Valfiorito e si augura che i cittadini abbiano pieno rispetto per le numerose specie di uccelli marini e non che frequentano le nostre coste. Oggi per loro, tra i nuovi pericoli, vi sono le mascherine abbandonate ed ovviamente la plastica. Rifiuti umani che, non essendo degradabili, rappresentano per gli uccelli un rischio di morte molto alto.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium