/ Eventi

Eventi | 13 luglio 2021, 07:11

Due sanremesi che lavorano a Londra alla finale di Wembley: Giulio e Annalisa tra i 7.000 italiani allo stadio (Foto e Video)

Vivono nella capitale inglese dal 2018 dove lavorano: "Che dire, emozione unica, esperienza che ci si porterà dietro per tutta la vita. Grazie di tutto ragazzi!”

Due sanremesi che lavorano a Londra alla finale di Wembley: Giulio e Annalisa tra i 7.000 italiani allo stadio (Foto e Video)

La finale del campionato Europeo di calcio, vinta ieri dall’Italia allo stadio Wembley di Londra contro l’Inghilterra, ha visto tra i circa 7.000 italiani, due tifosi speciali almeno per il nostro ponente ligure.

Si tratta di due sanremesi, Giulio e Annalisa, due giovani di 29 e 27 anni che dal 2018 vivono nella capitale inglese dove lavorano rispettivamente come ‘Floor Leader’ e Nail Technician. Essere all’estero, per tanti italiani è sempre difficile e, quando si svolgono manifestazioni sportive, l’orgoglio italiano viene sempre a galla, un po’ come è accaduto nel 2006 ai tanti nostri connazionali che vivono in Germania.

Dopo la ‘sbornia sportiva’ di domenica sera, Giulio e Annalisa ci hanno contattato ricordando le loro origini sanremesi e dopo aver visto la grande festa che si è svolta ieri sera anche nella loro città. Hanno così voluto condividere, attraverso Sanremo News, la loro gioia e quella di tutti gli italiani che vivono in Inghilterra, per la vittoria della nazionale all’Europeo, soprattutto contro la squadra di casa.

“Beh che dire – hanno sottolineato Giulio e Annalisa - vivere a Londra porta i suoi vantaggi e svantaggi.  Essere stati presenti allo stadio a sostenere la nostra nazionale a tutte e tre le partite è stata un'emozione unica, ma di più ieri sera quando Gigi Donnaruma ha parato il rigore per portar a casa il titolo europeo. Li sono scappate lacrime di gioia, emozioni, non ci stavamo credendo a quello che stavamo vivendo in quel momento... vincere l'Europeo a Wembley contro l'Inghilterra!”

“Possiamo dire – proseguono i due sanremesi che vivono a Londra – che, prima di entrare allo stadio sembravamo di essere in una guerra mondiale, con inglesi già ubriachi, che lanciavano di tutto e di più cantando ‘It's coming home’ per farci capire a noi italiani che loro avessero già vinto gli europei prima di giocare la partita. Per quanto riguarda le tifoserie eravamo 6.600 italiani contro più di 55.000 inglesi. Che dire, emozione unica, esperienza che ci si porterà dietro per tutta la vita. Grazie di tutto ragazzi!”

E noi diciamo grazie a Giulio e Annalisa per aver voluto condividere con noi e con i loro concittadini sanremesi la grande gioia che, domenica sera, Chiellini e compagni ci hanno regalato, riportando la coppa di campioni d’Europa in Italia dopo 53 anni.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium